rotate-mobile
Cronaca

Scontri davanti al liceo: sei studenti perquisiti, sequestrati cellulari

A Firenze e Scandicci, nell'ambito dell'inchiesta sui fatti del Miche

Sei studenti tra i 17 e i 21 anni, tre maggiorenni e tre minori, sono stati sottoposti stamani all'alba a perquisizione domiciliare nell'ambito dell'inchiesta per lesioni aggravate aperta dalla procura fiorentina, insieme a quella minorile, sulle violenze avvenute la scorsa settimana davanti al Liceo Michelangiolo, dove un gruppo di studenti di Azione Studentesca che stava volantinando davanti alla scuola ha aggredito - al culmine di uno scontro sulla cui origine gli inquirenti stanno cercando di fare chiarezza - alcuni coetanei del collettivo di sinistra Sum.

La scena era stata parzialmente immortalata da un cellulare e pubblicata on line, diventando presto virale e scatenando forti reazioni politiche. I sei perquisiti odierni sono proprio i militanti di Azione Studentesca coinvolti nei fatti del 'Miche'.

Ora la procura sta cercando di capire le singole responsabilità, ricostruire nella sua interezza l'episodio e anche se un presunto 'precedente' accaduto pochi giorni prima davanti al liceo Pascoli, sia da collegare a quanto poi successo in va della Colonna.

Nel corso delle perquisizioni odierne - due a Firenze e una a Scandicci, per quanto riguarda i maggiorenni - sono stati sequestrati dei cellulari che verranno ora passati al setaccio dagli investigatori della digos.

Indagini per un episodio simili

La lettera della preside

La manifestazione a Firenze

La destra non ci sta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri davanti al liceo: sei studenti perquisiti, sequestrati cellulari

FirenzeToday è in caricamento