Sciopero dei vigili urbani: stop per quattro domeniche

Chiedono il rinnovo del contratto integrativo

Per quattro domeniche estive i vigili urbani fiorentini incroceranno le braccia. Lo sciopero è stato proclamato dai sindacati Csa e Diccap Sulpl che da mesi chiedono il rinnovo del contratto integrativo. 

Circa due settimane fa i vigili urbani del Comune di Firenze avevano manifestato sotto Palazzo Vecchio per la stessa motivazione. Palazzo Vecchio nell'ultimo mese ha assunto 110 nuovi vigili urbani ma i sindacati chiedono maggiori tutele per coloro che fanno servizio al di fuori degli uffici.

Nardella presenta i nuovi vigili urbani: "Sulla sicurezza faccio la mia parte, Salvini no"

Nonostante i tavoli con l’amministrazione fiorentina, non è stato raggiunto alcun accordo e adesso i vigili sono pronti ad astenersi dal lavoro. 

I sindacati Csa e Diccap Sulpl hanno proclamo quattro domeniche di sciopero: il 2 (giorno dell’eventuale ballottaggio delle elezioni amministrative), il 9, 23 giugno e il 7 luglio. A queste si aggiunge la data del 21 giugno, giorno in cui è previsto uno sciopero proclamato a livello nazionale dalla sigla Csa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Coronavirus, Giani: "Toscana arancione da domenica"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 3 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento