Cronaca Sesto Fiorentino

Sciopero delle domeniche all'Ikea

Protesta ad oltranza dei lavoratori: “No alla flessibilità selvaggia”

Via allo sciopero ad oltranza nelle giornate di domenica da parte dei lavoratori dell'Ikea di Sesto Fiorentino. Lo annuncia, a partire dalla prima settimana di novembre, il sindacato USB.

“Siamo al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori del commercio nella battaglia contro le domeniche e i festivi lavorativi per obbligo, contro lo smembramento dell'orario di lavoro e contro alla cancellazione del diritto al riposo”, scrive in una nota il sindacato.

“Le aperture domenicali hanno portato una flessibilità selvaggia, cancellando buona parte dei diritti, sdoganando il concetto, utile al consumismo più sfrenato, che sia indispensabile poter acquistare qualunque cosa in ogni momento. Cancellando, di fatto, la differenza tra cosa siano i servizi essenziali e cosa no”, prosegue la nota.

“In Ikea manca la volontà da parte della multinazionale di una contrattazione di secondo livello seria, l’utilizzo della RSU per semplici informazioni e non per un confronto aperto, le continue modifiche unilaterali di orari e mansioni, con l'imposizione di un ulteriore week end lavorativo ai full time e il non riconoscimento dell'esonero domenicale alle madri con figli al di sotto dei 3 anni”, conclude il sindacato. Uno sciopero del lavoro di domenica è stato indetto dallo stesso sindacato anche per l'Esselunga di via di Novoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero delle domeniche all'Ikea

FirenzeToday è in caricamento