Cronaca Calenzano

Sciopero Amazon, i sindacati: "Grande successo". L'azienda: "Ai dipendenti offriamo un ambiente di lavoro sicuro e salari tra i più alti del settore"

Panzieri (Uiltrasporti): “Multinazionale apra confronto col sindacato”. Amazon: "Mettiamo al primo posto i nostri dipendenti e quelli dei fornitori terzi"

"Un grande successo" lo sciopero generale della filiera Amazon indetto a livello nazionale da Fit-Cisl, Filt-Cgil e Uiltrasporti. "Anche in Toscana - dichiara il sindacato - i lavoratori hanno riposto all’appello dei sindacati e hanno fatto sentire la loro voce nei due presidi di stamani di Calenzano (Firenze) e di Montacchiello (Pisa). Le adesioni sono state alte: 82% a Firenze e 71% a Pisa".

"Serviva un grande risposta per sottolineare l’importanza di questa vertenza, ed è arrivata - spiega il segretario generale Uiltrasporti Toscana Michele Panzieri - I lavoratori hanno compreso in pieno che in gioco è il loro futuro e che tutta la filiera Amazon deve confrontarsi con il sindacato in rispetto del contratto collettivo nazionale. Noi crediamo che rendere i lavoratori schiavi di un algoritmo che non conosce soste significhi creare un mondo privi di diritti e dignità”.

“Ricordiamo che in Toscana la filiera Amazon coinvolge circa 800 lavoratori tra diretti e indiretti (appalti e delivery), e lo sciopero si è reso necessario vista l’indisponibilità della multinazionale di confrontarsi su questioni fondamentali - conclude Panzieri - E’ inammissibile che Amazon non apra un tavolo con il sindacato visti anche i risultati di fatturato che il colosso di Seattle ha ottenuto in piena crisi pandemica. Adesso ci auguriamo che il confronto si apra davvero”.

Amazon: "Impegno verso i nostri dipendenti e quelli dei fornitori di servizi di consegna è nostra priorità assoluta"

"Oggi è previsto uno sciopero organizzato a livello nazionale da alcune sigle sindacali. In Amazon rispettiamo il diritto di ogni individuo ad esprimere la propria posizione e vogliamo ringraziare personalmente i colleghi e i dipendenti dei fornitori dei servizi di consegna che ogni giorno lavorano per assicurare che i clienti possano ricevere gli ordini" si legge in una nota dell'Azienda.

"L’emergenza sanitaria tutt’ora in corso ha avuto un grande impatto sulla vita di tutti noi. Prendiamo molto sul serio il nostro compito di continuare a fornire un servizio utile, così come quello di proteggere la salute e la sicurezza di tutto il nostro personale, permettendo di acquistare e ricevere i prodotti di cui i clienti hanno bisogno restando a casa il più possibile" prosegue la nota.

"Il nostro impegno nei confronti dei nostri dipendenti non si ferma. Continueremo ad assicurarci che tutto il nostro personale sia adeguatamente protetto, monitoriamo i cambiamenti e aggiorniamo costantemente le misure preventive giorno per giorno. Offriamo test gratuiti e supporteremo in tutti i modi il piano di vaccinazione, appena sarà possibile, per far sì che ogni persona che frequenti i nostri siti venga adeguatamente assistita" si legge ancora.

"Essere l’azienda più attenta al cliente al mondo significa anche informare sulla realtà dei fatti, soprattutto quando questi rischiano di non emergere adeguatamente, per continuare a meritarci la fiducia dei clienti. I fatti - conclude la nota di Amazon - sono che noi mettiamo al primo posto i nostri dipendenti e quelli dei fornitori terzi, offrendo loro un ambiente di lavoro sicuro, moderno e inclusivo, con salari competitivi tra i più alti del settore, benefit e ottime opportunità di crescita professionale. Usiamo le più avanzate tecnologie e le mettiamo al servizio dei nostri lavoratori e fornitori per migliorare la sicurezza sul lavoro e semplificarlo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero Amazon, i sindacati: "Grande successo". L'azienda: "Ai dipendenti offriamo un ambiente di lavoro sicuro e salari tra i più alti del settore"

FirenzeToday è in caricamento