Scarpellini ai domiciliari

L'uomo seminò il panico all'Isolotto per due giorni nell'agosto scorso

E' arrivato il bracialetto elettronico per Rolando Scarpellini, l'uomo che seminò il panico (nell'agosto scorso) nel quartiere dell'Isolotto e alla fine si consegnò alla polizia. Fino a ieri era in carcere, da oggi è ai domiciliari e controllato dalle forze dell'ordine con il braccialetto elettronico. 

L'ex calciante era riuscito a patteggiare 3 anni e sei mesi. Da mesi il suo legale e ovviamente il detenuto attendevano il braccialetto. "Era felice - ha dichiarato l'avvocato Massimiliano Manzo alla Nazione -, l'ho sentito telefonicamente. Il grande lavoro che abbiamo fatto ha portato i suoi frutti". 

E' stata estenuante l'attesa per il braccialetto. Come riporta la Nazione un mese fa il Giudice sembra volerlo concedere a Scarpelli. Ma poi nulla di fatto, fino a ieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento