Cronaca

"Scandalo Parcheggi", arrestato un ispettore della polizia municipale

"Toglieva le multe agli amici": l'agente è ai domiciliari

Un ispettore della polizia municipale di Firenze è stato arrestato nell'ambito dell'inchiesta della procura sullo "scandalo parcheggi", che coinvolge parcheggiatori abusivi e dipendenti della Sas, la società di servizi alla strada interamente partecipata dal Comune di Firenze.

L'ispettore, accusato di aver tolto multe ad maici e conoscenti, si trova ora agli arresti domiciliari su ordine del gip. Stessa misura - arresti domiciliari - è stata applicata al funzionario della Sas Nicola Raimondo.

Quest'ultimo si trovava già ai domiciliari, poiché coinvolto nel primo filone delle indagini coordinate dal pm Paolo Barlucchi. I reati contestati sono quelli di corruzione, falso e abuso d'ufficio.

Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas
L'inchiesta "Free parking Sas&Co ipotizza una "collaborazione" tra gli ausiliari Sas e alcuni parcheggiatori abusivi, al fine di spartirsi i proventi dei parcheggi.

Nel corso degli accertamenti di polizia giudiziaria, sono poi emersi altri presunti reati che hanno dato vita ad altri filoni di indagine. Adesso l'inchiesta entra nella fase due.
 

Potrebbe interessarti: https://www.firenzetoday.it/cronaca/scandalo-parcheggi-abusivi-arresti-sas.html
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scandalo Parcheggi", arrestato un ispettore della polizia municipale

FirenzeToday è in caricamento