Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Scandalo escort, Renzi al cardinale Betori: "Firenze non è in preda al degrado"

Il sindaco ha deciso di rispondere al monito durissimo lanciato durante l'omelia di San Giovanni dall'arcivescovo: "Non vedo la mia città in preda al degrado morale"

Per il cardinale Betori, Firenze è ‘malata’ di trasgressione, droga, gioco d’azzardo e troppa povertà. Così durante l’omelia in Duomo per San Giovanni. Una perimetro morale e culturale legnoso, durissimo, in pieno scandalo escort, ‘sbattuto’ in faccia al sindaco Renzi, seduto in silenzio ad ascoltare le parole dell’arcivescovo. Renzi si è preso un paio di giorni poi questa mattina, ai microfoni di Lady Radio, ha risposto a Betori: “Non vedo la mia città in preda al degrado morale”.

Betori aveva posto l’accento sull'estendersi del fenomeno delle persone che cominciano ad avere, oltre al problema della casa, anche quello del cibo, ma anche sulla crescita del consumo di cocaina e del gioco d’azzardo, pur senza mai citare lo scandalo-escort che vede coinvolti in un’inchiesta professionisti e albergatori fiorentini. “L’immagine data dal cardinale nell’omelia è di una città piena di senzatetto, cocaina e scandali sessuali. Ma la mia città non è quella che viene rappresentata anche dai media: abbiamo raddoppiato le biblioteche, siamo la città che spende di più sul sociale, che aumenta i fondi sulla scuola e sta eliminando le liste di attesa per gli asili nido”.

BETORI E LA FIRENZE DEGRADATA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo escort, Renzi al cardinale Betori: "Firenze non è in preda al degrado"

FirenzeToday è in caricamento