Occupazione: sanità privata, contratti rinnovati. Sindacati: "Attesi 14 anni, giornata storica"

Furlan (Cisl): "Vittoria frutto di tante mobilitazioni dei lavoratori e delle nostre categorie"

C'è la firma sul rinnovo del contratto della sanità privata. Al ministero della salute, alla presenza del ministro Roberto Speranza, i segretari generali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, Serena Sorrentino, Maurizio Petriccioli e Michelangelo Librandi, e i vertici di Aiop (Associazione italiana ospedalità privata) e Aris (Associazione religiosa istituti socio-sanitari) hanno firmato ieri in via definitiva il rinnovo di un contratto atteso da 14 anni e che interessa circa 100 mila lavoratrici e lavoratori, per un incremento medio mensile pari a 154 euro.

Sanità privata: la protesta a Firenze 

Esultano i sindacati, dopo 14 anni di attesa e 3 anni di trattative e mobilitazioni. Il contratto, fanno sapere, "relativo al triennio 2016-2018, che sul fronte salariale stabilisce un incremento pari al 4,21%, per un valore medio mensile di 154 euro (categoria D), e un’una tantum di 1.000 euro per tutti i lavoratori erogata in due tranche, amplia la sfera dei diritti prevedendo l’allargamento e la piena esigibilità dei permessi retribuiti, fra i quali il diritto a 12 ore annue per viste mediche ed esami diagnostici".

 "Oggi finalmente è stato firmato il contratto della sanità privata. Un fatto importante, quasi storico, frutto di tante mobilitazioni dei lavoratori e delle nostre categorie. Solo con i contratti si tutelano i lavoratori e si creano le condizioni per un rilancio dei servizi, delle imprese, della PA" dichiara la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.

"Noi avevamo posto con forza a Confindustria questo tema ed il Presidente Bonomi aveva assicurato un suo intervento. Ma è grazie soprattutto alla mobilitazione di questi mesi dei lavoratori e delle lavoratrici che finalmente siamo riusciti a portare a casa davvero un ottimo contratto nella sanità privata" prosegue Furlan.

Che aggiunge: "Purtroppo nei meccanici, come in tanti altri rinnovi contrattuali siamo in ritardo, le cose non stanno andando per niente bene. Noi abbiamo bisogno di fare i contratti, le imprese hanno bisogno che si rinnovino i contratti, perché questo significa giustizia sociale ma anche una spinta più forte nella produttività delle singole aziende e del sistema paese. Ci auguriamo che anche il pubblico faccia la sua parte e quindi nella prossima finanziaria ci siano finalmente le risorse per il rinnovo contrattuale".

Toranndo al contratto: sulla malattia, spiegano ancora Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, "si separa il comporto di quest’ultima da quello dell’infortunio, escludendo dal comporto i giorni per le terapie salvavita e i giorni successivi di assenza dal lavoro dovuti agli effetti collaterali. Sulle ferie si garantiscono almeno 15 giorni di calendario consecutivi dal 15 giugno al 15 settembre."

Inoltre "si prevede la costituzione di un fondo a carico delle aziende per la formazione e l’aggiornamento professionale, garantendo l’acquisizione dei crediti Ecm. Nell’orario di lavoro vengono garantiti 14 minuti di tempi di vestizione compresi nell’orario. Alla voce riposo giornaliero c’è la previsione di 11 ore di riposo consecutive senza deroghe, inoltre la prestazione massima dell’orario giornaliero non può superare le 12 ore e viene introdotto un articolo sull’orario di lavoro flessibile".

Infine, concludono i sindacati Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpli, "sul tema diritti si introducono le ferie solidali per i lavoratori in situazioni di difficoltà personale, mentre sul tema aggressioni si inserisce per la prima volta in un contratto nazionale un articolo specifico che affronta il contrasto alle aggressione al personale. Prevista, sul tema occupazione, una clausola di stabilizzazione per i lavoratori a tempo determinato per contrastare il lavoro precario. Sulla rappresentanza si attribuiscono un incremento di ruolo alle delegate e ai delegati, sia Rls che Rsu".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Coronavirus, Giani: "Toscana arancione da domenica"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 3 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento