Lunedì, 15 Luglio 2024
La polemica

Sanità, la UilTucs contro la ‘ricetta Giani’: “Non risana niente e colpisce i diritti dei più deboli”

“La Regione penalizza lavoratori e pensionati, senza un dialogo pronti allo scontro”

“L’unica ricetta” della Regione è “ridurre la sicurezza all’interno degli ospedali, diminuire l’igiene all’interno delle strutture e abbassare la qualità dei pasti ai degenti”. Sono le dure parole del segretario generale di UilTucs Toscana Marco Conficconi, dopo il primo faccia a faccia tra il presidente Giani ed i sindacati confederali sulla sanità, all’indomani dell’aumento dell’addizionale Irpef approvato con la manovra di bilancio

“No alla diminuzione della sicurezza negli ospedali”

“Quella della Regione - attacca - è una ricetta che non risana nulla ma, anzi, diminuisce i diritti di tutti i cittadini toscani, siano essi lavoratori o pensionati. Tutto per non colpire concretamente le solite lobby interne. Anche solo pensare che in frangenti come quelli che stiamo vivendo dove ogni giorno vengono aggrediti medici e infermieri ma anche degenti e visitatori, si possa depotenziare il sistema di controllo degli accessi agli ospedali o, addirittura, diminuire la già precaria vigilanza armata interna, è una posizione miope che, se attuata, avrà riflessi sulla sicurezza di tutte le persone. Per non parlare del servizio di igiene e pulizia o quello della ristorazione interna. Mi chiedo se in Regione abbiano mai sentito parlare di pandemia, trasmissioni di malattie all’interno degli ospedali o anche solo di quale sia il giudizio che i cittadini toscani esprimono già oggi in merito all’igiene e pulizia interna agli ospedali, oppure, del parere che i degenti esprimono quando li si interroga sulla quantità e qualità dei pasti”.

“Il presidente - aggiunge Conficconi - conosce gli stipendi, gli orari ed i contratti applicati a tutti le lavoratrici e i lavoratori di questi settori, che quotidianamente e con molti rischi mandano avanti gli appalti che l’amministrazione assegna a società che, loro sì, diventano sempre più grandi e ricche?”.

“La Regione si confronti con i sindacati, altrimenti sarà scontro”

La UilTucs, alla vigilia dell’incontro regionale dell’organizzazione in programma lunedì prossimo fa sapere che “non consentirà nessun ulteriore abbassamento dei diritti e nessuna applicazione contrattuale di peggior favore per gli occupati nei settori di nostra competenza. Se la Regione vuole veramente costruire un patto - con le organizzazioni sindacali, c’è bisogno che al tavolo siano presenti anche le categorie interessate”. L’alternativa, senza giri di parole, è “la strada dello scontro, tecnico e politico”.

La ricetta di Giani per risparmiare sulla sanità

Continua a leggere su FirenzeToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, la UilTucs contro la ‘ricetta Giani’: “Non risana niente e colpisce i diritti dei più deboli”
FirenzeToday è in caricamento