San Lorenzo, arrivano i vigilanti pagati dalla gente

Decisione dell'assemblea dei cittadini contro abusivismo e criminalità

Vigilanti privati pagati con l'autofinanziamento contro abusivi, movida molesta e criminalità. E' quanto hanno deciso i cittadini di San Lorenzo in un'assemblea che si è svolta alla vigilia della festa del quartiere. A darne conto è la cronaca fiorentina de La Nazione, che racconta di come il provvedimento servirà a tutelare le persone che in quel quartiere vivono o lavorano. Il modello che sarà adottato è simile a quello già sperimentato in via de' Benci con il patto della notte con i locali.

Il servizio, sempre secondo quanto riporta La Nazione, sarà coordinato dalle forze dell’ordine e si concentrerà lungo le strade, nei punti più sensibili. Così il quartiere storico prova a tornare padrone del suo destino. All'assemblea hanno partecipato residenti, commercianti, barrocciai, alcuni rappresentanti dell’associazione Bangladesh. E anche tante donne, le stesse che denunciano la difficoltà ad uscire la sera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Coronavirus, Giani: "Toscana arancione da domenica"

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento