menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I giochi distrutti nell'incendio credits Facebook Emiliano Fossi

I giochi distrutti nell'incendio credits Facebook Emiliano Fossi

San Donnino: incendio nell'area giochi, l'autore è un bambino 

Danni per seimila euro. Gli amici scattavano le foto

Individuato il responsabile dell’incendio doloso che ha distrutto l'area giochi L.Martelli di via Pistoiese. Le indagini della polizia municipale, avviate in collaborazione con i carabinieri di San Piero a Ponti, si sono basate anche sui filmati delle telecamere dell'area di San Donnino. Video a cui si sono sommati appostamenti, a seguito dei quali la polizia municipale ha così identificato alcuni dei presenti nelle riprese: si tratta di ragazzi, per la maggior parte minorenni, residenti a Campi Bisenzio e nei comuni limitrofi. L’autore materiale del gesto è un minore di 14 anni che, dopo aver inizialmente negato, ha ammesso le sue colpe. 

A suo carico la polizia municipale ha redatto un’informativa  alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori con la richiesta di eventuali emissioni di provvedimenti; inoltre la Polizia ha segnalato anche gli altri presenti, inizialmente considerati corresponsabili del gesto: anziché segnalare il pericolo o prendere le distanze dall’iniziativa, alcuni di loro scattavano fotografie o registravano video con i propri smartphone. 

Il danno economico provocato dall’incendio ammonta a circa 6.000 euro, che il Comune di Campi Bisenzio ha intenzione di far rimborsare dalla famiglia del ragazzino.

Centro storico: ragazzini incendiano scooter

Il comandante Frutti si dichiara soddisfatto del lavoro svolto. "Voglio ricordare - ha chiarito - che l’attività della polizia municipale non si limita a multe ma tutela anche gli spazi pubblici e la pubblica sicurezza. Basti pensare all’indagine con cui poche settimane fa abbiamo individuato un automobilista colpevole di omissione di soccorso, alla lotta contro l’abbandono di rifiuti sul territorio o al continuo supporto per assicurare la sicurezza a seguito dell’emergenza Covid”.

“Facciamo i nostri complimenti – dichiarano il sindaco Emiliano Fossi e l’assessore Riccardo Nucciotti – alle forze dell’ordine che hanno portato avanti le attività di indagine necessarie per individuare i responsabili. Quello dei giardini di San Donnino è un gesto che la comunità di Campi Bisenzio non deve e non può accettare. Tanto è l’impegno che amministratori e uffici comunali mettiamo ogni giorno per la riqualificazione di tutti gli spazi verdi della città e non è assolutamente possibile accettare gesti come questo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Casting per il nuovo film di Pieraccioni: come fare domanda

social

Cake Star a Prato: le tre pasticcerie in sfida

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento