San Casciano: prima campanella alla 'Scuola per contadini'

Nata per contrastare l'abbandono scolastico, è al secondo anno di vita. Iscritti ragazzi chiantigiani, giovani migranti e due ragazze

Sono dodici gli studenti che si sono iscritti alla seconda edizione della scuola per contadini di San Casciano. Una classe eterogenea che mette insieme ragazzi chiantigiani, giovani migranti e due ragazze.

Kenneth, Francesca, Giacomo, Emma, Youssouf, Pietro, Buba, Francesco, Davide, Mario, Emin, Simone hanno inaugurato ieri mattina, nella sala di Villa Montepaldi, le lezioni del nuovo anno. E' stato il presidente di Chiantiform Franco Agnoletti a dare il via alla seconda edizione. La scuola è nata per contrastare il fenomeno dell'abbandono scolastico attraverso un corso professionalizzante nel settore agricolo.

"E' un'opportunità che permette ai giovani di imparare un mestiere, di mettere in relazione la cultura del lavoro e l'istruzione", commenta il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini, ringraziando la Regione per il supporto e gli investimenti.

La scuola è stata infatti attivata grazie ai finanziamenti del ministero del lavoro, nell'ambito del progetto della Regione 'Giovani Sì', per un investimento complessivo di 130mila euro.

Il corso è attivato e gestito da ChiantiForm per ragazzi di età compresa tra i 16 e i 18 anni. Le iscrizioni, gratuite, sono ancora aperte e si chiuderanno il 31 marzo 2016. (Info: 055 8294624, 338 1461865 - www.chiantiform.it).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Coronavirus, Giani: "Toscana arancione da domenica"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 3 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento