rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

San Casciano Val di Pesa, la Misericordia cresce: dodici i nuovi soccorritori di livello avanzato

Sono sopratutto giovani e donne. Porte aperte a nuovi ingressi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Lunedì 24 gennaio scorso, nella sede della Misericordia di San Casciano in Val di Pesa, in piazzetta Simone Martini, al civico 4, dalle 19.30 alle 23, si sono svolti gli esami per accedere al livello avanzato di soccorritore della Misericordia. Sono dodici i nuovi soccorritori, 8 ragazze e 4 ragazzi che dal livello base passano ora al livello avanzato.

Si tratta di (in ordine alfabetico): Stefano Bartalesi, Valentina Bianchi, Silvia Bragadin, Marco Fantei, Francesco Gasparri, Roseline Khalil, Melissa Mazzini, Katerina Ruzickova, Giulia Soffici, Giovanni Sussi, Miriam Terlizzi, Ilaria Zecchi. I giovani confratelli e consorelle sono stati esaminati da un medico del 118, dopo aver frequentato il corso di quattro mesi diretto da Silvia Bassi.

L'esame è consistito in un quiz scritto e in una prova pratica. "Ora sono pronti per continuare nel lavoro importante di impegno nei confronti di tutta la comunità e di chi ha bisogno - ha affermato il professor Marco Poli, Governatore dell'Arciconfraternita - giovani volenterosi e generosi che donano il loro tempo agli altri. Fa bene al cuore vederli all'opera e così disponibili. La nostra Misericordia rimane con le porte aperte nei confronti di tutti e coloro che vogliono entrare a farne parte sono i benvenuti".

Per poter diventare "fratelli attivi" e dunque poter espletare i numerosi servizi è possibile collegarsi al sito web www.misericordiasancasciano.it/come-diventare-soci/ o contattare direttamente la sede: Tel. 055-820023 Fax 055-828637 – sede@misericordiasancasciano.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Casciano Val di Pesa, la Misericordia cresce: dodici i nuovi soccorritori di livello avanzato

FirenzeToday è in caricamento