San Casciano, animali in precarie condizioni: scatta il sequestro

I carabinieri sono intervenuti dopo un esposto presentato dall'Enpa alla Procura. Il provvedimento in un'area già interessata da un sequestro due anni fa

Animali malnutriti e in condizioni igieniche precarie. Questi i motivi che mercoledì hanno fatto scattare un sequestro in un allevamento di Mercatale Val di Pesa, nel comune di San Casciano, luogo peraltro dove già due anni fa erano stati sottoposti a sequestro equidi, bovini, caprini e cani. Dopo un esposto dell'Enpa, la Procura della Repubblica di Firenze ha quindi nuovamente disposto il sequestro di altri animali, reimmessi nella stessa area e nelle stesse strutture già sottoposte a sequestro penale per maltrattamento.

Assieme ai carabinieri hanno partecipato alle operazioni di sequestro e trasferimento degli animali: il personale del nucleo provinciale dell'Enpa, della forestale e della asl 10. 

Dopo aver notificato agli allevatori gli atti della Procura si è proceduto al prelievo degli equidi (tre cavalli e un asino) e due cani, per il successivo trasferimento in strutture idonee. Per i due allevatori, padre e figlio, è scattata una denuncia per maltrattamento di animali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento