rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca

I volontari che addestrano i cani a salvare vite: sono gli "angeli del mare" / FOTO - VIDEO

Il lavoro della Società di Salvamento, un istruttore racconta l'esperienza: chi può iscriversi e come funziona

La loro attività è ferma da due anni causa Covid e si augurano a settembre di poter ripartire. Ma il lavoro che fanno da tempo per l'addestramento dei cani ha salvato la vita a molte persone e ha abilitato molti amici a quattro zampe che tutt'oggi possono essere impiegati sulle spiagge (e non solo) della Toscana. Per capire quanto è importante la loro attività abbiamo fatto quattro chiacchiere con Alessandro Semplici, istruttore e responsabile del Nucleo Cinofilo della Società Nazionale di Salvamento - Sezione di Follonica.

Alessandro, quali cani vengono impiegati per il salvataggio in acqua?

"A dispetto di ciò che si possa pensare è il cittadino comune, proprietario di un cane, che viene da noi e prende parte al corso. E poi si mette a disposizione. Il cane sostiene un corso ed un esame per prendere il brevetto. Anzi, il padrone partecipa al corso insieme al cane, perché il brevetto viene dato all'unità cinofila. Ed anzi deve essere munito di brevetto da bagnino. Quindi alcuni prendono il brevetto di bagnino contestualmente, in modo da poter fare anche l'esame per il salvataggio".

Quali razze vengono utilizzate per il salvataggio?

"Si utilizzano razze che hanno una predisposizione genetica al lavoro in acqua. Golden Retrever, Labrador Retriever, Terranova. Quest'ultima è la più conosciuta per il salvataggio in acqua, ma purtroppo è sempre più difficile trovarla".

E la Società di salvamento da quanto tempo opera?

"E' un'associazione storica che c'è a livello nazionale, nata nel 1871 a Genova per cercare di limitare i troppi morti che c'erano in mare. Oggi ha tante sezioni sul territorio nazionale e si occupa principalmente della formazione dei bagnini per il salvataggio. Alcune sezioni sono configurate per fare servizi accessori, come noi lo facciamo per il cane da salvataggio. E' portato avanti tutto grazie al volontariato".

Qual è l'età giusta per addestrare un cane?

"E' consigliabile iniziare quando sono ancora cuccioli, 5-6 mesi. L'addestramento per i cani viene fatto sotto forma di gioco, prima sulla terraferma e poi si spostano in acqua. Al cane viene insegnato ad operare col conduttore ma anche in autonomia".

Qual è il vantaggio di utilizzare un cane per il salvataggio?

"Il cane permette di non pensare a dover tornare a nuoto, cioè conservare le forze per il ritorno a riva: ci si aggrappa ed è lui a riportare il soccorritore annegato. Un cane è in grado di recuperare anche più persone. Il cane dà una grossa mano in più, ma va utilizzato con criterio e responsabilità. Non è una passerella".

Quanto peso riesce a trainare un cane?

"Può essere in grado di recuperare anche gommoni, battelli, pattini. Un cane può prendere una cima in bocca e riportare l'imbarcazione, per esempio. Un terranova adulto allenato da 60-70 kg può riuscire a trainare anche un gommone di 5 metri con un motore da 70-100 cavalli e 7-8 persone a bordo".

Come agisce sulle spiagge la vostra associazione? 

"Associazioni come la nostra hanno convenzioni con gli enti locali per il servizio in spiaggia. Oggi, dopo lo stop provocato dalla pandemia, i cani che ci sono sulle spiagge sono messi a disposizione dai padroni, addestrati da noi e non solo".

Ci sono casi di imprudenza che rendono necessario il vostro intervento?

"Sì, è capitato di recuperare dei ragazzi che stavano andando troppo al largo con il gommone. O anche fare attività di prevenzione: una volta abbiamo fatto allontanare una persona in acqua in un'area vietata: pochi secondi dopo proprio in quel punto è passata una barca a forte velocità".

Quante persone vi è capitato di salvare con il vostro servizio?

"Negli ultimi anni su Follonica sono stati fatti almeno 5-6 salvataggi reali di singole persone salvate in acqua ed un paio di salvataggi multipli. In totale 7-8 salvataggi effettuati ed altrettanti prevenuti".

L'addestramento cani della Società di Salvamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I volontari che addestrano i cani a salvare vite: sono gli "angeli del mare" / FOTO - VIDEO

FirenzeToday è in caricamento