Finocchiona: la storia di un salame medioevale

Questo salume così particolare è legato ad una tradizione medioevale forse poco onesta, ma sicuramente efficace che si collega anche al modo di dire "infinocchiare"

Salame Finocchiona (foto www.salumibenvenuti.com)

La storia è radicata nella vita e nelle usanze degli italiani. Spesso diciamo e facciamo cose che ci sembrano scontate ma che in realtà hanno un’origine antica. Ad esempio quando ci riferiamo a qualcuno dicendo che ci ha “infinocchiati”, vogliamo dire che qualcuno ci ha truffati, ma perché usiamo questo termine che ha origine dal vegetale finocchio?

Bene, questo è un modo di dire risalente all’epoca medievale. Spesso il cibo, ma anche il vino erano scadenti, rancidi o acidi, per questo, nelle osterie, l’oste era costretto a servirli accompagnati da un po’ di finocchio, che avendo un gusto così forte e pungente, riusciva a coprire il sapore del cibo poco gradevole. Questa tattica era utilizzata anche dai contadini che dovevano vendere il loro vino, di gusto discutibile, ai nobili signori.

Proprio a questo si collega la storia della famosa e toscanissima Finocchiona (la sua origine se la contendono sia Greve in Chianti che Campi Bisenzio). Oltre ad essere molto più reperibile ed economico del pepe, il finocchio serviva per “coprire” e nascondere la scarsa qualità del maiale e del vino che venivano utilizzati per creare questo profumatissimo insaccato. Non a caso il detto “Come gli abili parrucchieri sono capaci di far sembrare piacente anche la donna più brutta, così l’aroma della Finocchiona è capace di camuffare il sapore anche del più imbevibile vino».

Detto questo però va sottolineata la grande maestria dei nornici, che riuscendo a trovare la giusta macinatura del maiale, che veniva e viene tutt’ora insaporito con vino rosso, finocchio, pepe, sale e aglio, hanno creato un salume morbido al taglio e all’assaggio. Il salume dovrà poi essere insaccato - rigorosamente a mano - dentro un budello naturale di manzo e poi lasciato stagionare per 5 mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ottima con il pecorino toscano, ma anche da sola con una fetta di pane, la Finocchiona profuma le tavole dei toscani da circa 400 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, maxi-multa all'automobilista romantico: "Sto andando dalla mia fidanzata, mi manca"

  • Coronavirus: morto il primo medico fiorentino

  • Coronavirus: presto l'obbligo, si esce solo con la mascherina 

  • Coronavirus: 173 nuovi casi e 18 decessi in Toscana 

  • Effetto Coronavirus, Comune di Firenze a rischio default: "resta liquidità per tre mesi"

  • Coronavirus, via alla distribuzione: si uscirà solo con le mascherine

Torna su
FirenzeToday è in caricamento