menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Saldi 2018 al via, Confesercenti: “Troppo presto”

Gronchi: “Nel settore moda ormai valgono il 40% dei fatturati”

Stanno per partire, il prossimo 5 gennaio, i saldi invernali 2018. Confesercenti Toscana prevede una “buona partenza”, soprattutto nelle città, come Firenze, a forte vocazione turistica, grazie proprio anche alla presenza dei turisti.

Confesercenti prevede anche, “grazie alla forte presenza di turisti nelle più importanti città d’arte della Toscana, tra Capodanno e l’Epifania, una spesa media a persona intorno a 150/160€”, spiega Nico Gronchi, presidente Confesercenti Toscana, che torna a chiedere di ridurre il periodo dei saldi (ora è di due mesi) e soprattutto di posticiparne la partenza.

“Facciamo partire i saldi a fine stagione, limitandone la durata – chiede Gronchi -. Di fatto, senza l’introduzione di una norma che ne regoli data e durata e che dia strumenti per far competere le nostre piccole imprese, in un contesto diventato fortemente competitivo sarà sempre più difficile mantenere vivi i nostri centri storici”.

Nel settore moda i saldi ormai valgono, secondo le stime dell'associazione di categoria, il 40/45% del fatturato di un’azienda. “Ed è proprio con i saldi che le imprese del settore moda cercano un'inversione di tendenza dopo l’ennesimo anno difficile, con il -2,6% di aziende registrato nel2017 in Toscana”.

“L’inizio dei saldi invernali a ridosso del Natale e a pochi giorni dall’inizio della stagione invernale è una beffa – conclude Fabio Tinti, presidente Fismo Toscana –. Oggi la maggior parte delle persone preferisce aspettare l’inizio dei saldi per acquistare capi pesanti e di maggior impatto sul budget familiare, a discapito e danno del fatturato delle imprese del settore”.

Saldi - Le date del 2018

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Casting per il nuovo film di Pieraccioni: come fare domanda

social

Cake Star a Prato: le tre pasticcerie in sfida

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento