rotate-mobile
Cronaca

Case chiuse, dietrofront di Siffredi: "Non parteciperà"

Amareggiate le organizzatrici, ma il dibattito ci sarà comunque: "Pensavamo fosse più coinvolto, evidentemente vuole stare lontano dalle polemiche"

Una telenovela che a questo punto sembra non finire più. Rocco Siffredi, stando alle ultime notizie, non parteciperà al dibattito su case chiuse e prostituzione di dopodomani, venerdì 18 marzo, nel cortile interno del polo universitario di Novoli.

L'evento è organizzato dagli studenti di destra di AU, Azione Universitaria, che dopo il rifiuto dell'Università a tenere l'incontro in aula magna lo hanno spostato nel piazzale di fronte al bar del polo, confermando la presenza del noto attore hard. Che ora pare però tirarsi indietro.

"Rocco Siffredi, l'attore porno e 'imprenditore del settore della prostituzione' (così viene testualmente definito nel comunicato di AU, ndr) ha dato forfait al dibattito sulle case chiuse all'Università di Firenze: evidentemente l'età si fa sentire anche per lui", commentano di Chiara La Porta e Angela Sorice, di AU Firenze.

"Dopo gli ostacoli dell'Università che ha negato la concessione dell'aula, ci mancava la defezione di Siffredi. Pensavamo che da parte sua ci fosse un maggior coinvolgimento, evidentemente preferisce anche lui stare lontano dalle polemiche su un tema, quello delle case chiuse, che continuiamo a ritenere importante", proseguono La Porta e Sorice, che ad ogni modo confermano l'appuntamento per le 11:30 al piazzale del bar La Corte: "Ci auguriamo che ci ripensi, ma il dibattito ci sarà comunque, con o senza Siffredi".

Confermate invece le presenze dei consiglieri regionali Claudio Borghi (Lega Nord), Giovanni Donzelli (Fratelli d’Italia), Andrea Quartini (Movimento 5 Stelle) e Nicola Ciolini (Partito Democratico).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case chiuse, dietrofront di Siffredi: "Non parteciperà"

FirenzeToday è in caricamento