menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ristoratore suicida, protesta sotto la Regione dei 'Ristoratori Toscani': “Abbandonati dalle istituzioni”

In piazza anche il fratello della vittima

Nuovo sit in di protesta, questa mattina, dei 'Ristoratori Toscana' al Duomo, sotto la sede della Regione. “Ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni. Da mesi denunciamo le difficoltà che ci ritroviamo a vivere tutti quotidianamente. Fino ad oggi nessuno ci ha ascoltati. Gli unici che ci hanno provato a dare una mano sono state le istituzioni comunali, concedendo per esempio i tavolini all'aperto. Ma per il resto nessun aiuto concreto è arrivato. E non siamo i soli a non aver avuto sostegni: tutto il commercio, ambulanti, tassisti, partite Iva”, spiega Pasquale Naccari, portavoce del gruppo Ristoratori Toscana.

“I canoni di affitto sono rimasti invariati, che il costo delle utenze è rimasto lo stesso, che se si infetta qualcuno all’interno del locale non è previsto nessuno indennizzo per il titolare. Non è stato fatto nulla. Tra l'altro i mesi duri sono alle porte, settembre, ottobre, novembre”, prosegue Naccari, che chiede al governo di stanziare risorse a fondo perduto per le categorie.

I 'Ristoratori Toscana' chiedono anche che il 22 agosto, la data in cui, una settimana fa, Luca, ristoratore di 44 anni, si è tolto la vita, diventi la giornata nazionale del ristoratore, come si legge nello striscione srotolato dai presenti.

In piazza c'era anche il fratello del ristoratore suicida. “Ringrazio i Risotratori Toscana, le associazioni di categoria, il sindaco Nardella e il suo staff, che ci sono stati vicini. Al governo chiedo di non lasciare sole altre persone. Ci sono tante persone che si sentono abbandonate. Vado avanti perché ho da pensare a due bambini (i nipotini, rimasti senza padre, ndr) ora devo fare questo e basta”, dice il fratello.

“A portare la propria vicinanza anche i candidati alle elezioni regionali Eugenio Giani e Susanna Ceccardi (che era in piazza, ndr)”, scrivono i Ristoratori in una nota. Una delegazione è stata poi ricevuta dall'assessore regionale al turismo e al commercio Stefano Ciuoffo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in arrivo il pass vaccinale per spostarsi in libertà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento