Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rappresaglia nel parco: gruppi si fronteggiano a Le Cascine davanti alle famiglie / VIDEO 

Un 21enne è finito in ospedale a Careggi. Quaranta i giorni di prognosi  

 

Ieri pomeriggio due gruppi, cittadini albanesi e nigeriani, si sono fronteggiati nei pressi dei binari della tramvia. L'episodio si è verificato davanti a molte famiglie che ieri si trovavano nel parco cittadino per trascorrere una domenica soleggiata. Dopo che alcuni passanti hanno dato l'allarme la polizia è subito intervenuta e ha intercettato sei ragazzi albanesi, tra i 18 e 21 anni, che fuggivano in Piazza Vittorio Veneto. Un 21enne aveva il volto completamente tumefatto.

Da quanto ricostruito, poco dopo l'ora di pranzo, un ragazzo albanese sarebbe stato aggredito da tre giovani nigeriani che lo accusavano di avergli portato via una bicicletta. In suo aiuto sarebbero però accorsi dei connazionali.

La situazione è deflagrata intorno alle quindici. Qui il gruppetto di albanesi, una quindicina, è stata assalito anche con bastoni e sassi da una trentina di ragazzi africani. Li avrebbero persino rincorsi mentre cercavano di fuggire. 

Il 21enne sarebbe stato raggiunto da una bastonata, e poi centrato con una pietra al volto. E' stato portato all'ospedale di Careggi: ne avrà per quaranta giorni. La situazione è ora al vaglio della polizia anche grazie alle telecamere di zona. 

"Il tutto è successo durante una domenica pomeriggio, mentre le famiglie passeggiavano tranquillamente a due passi dalla fermata della tranvia - racconta il consigliere della Lega Leonardo Batistini - . Purtroppo sono scene all’ordine del giorno in quella zona, dimenticata per anni da Nardella. Come Lega ci presenteremo alle prossime elezioni per riportare legalità e sicurezza in città, le regole vanno fatte rispettare. Se necessario faremo presidiare la zona anche dall’esercito perché i fiorentini non devono più aver paura di attraversare qualsiasi zona della città". 

 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento