Cronaca

Risciò, il Tar dà di nuovo ragione al Comune: ok allo stop

Palazzo Vecchio in estate fermò 51 mezzi su 67, respinto il ricorso degli operatori

Lo stop ai risciò imposto dal Comune è legittimo. Lo ha confermato ieri il Tar, respingendo l’appello presentato da alcuni operatori contro l’ordinanza che aveva dichiarato legittima la revoca della Scia (Segnalazione certificata di inizio attività).

L'estate scorsa, proprio per irregolarità nella Scia, Palazzo Vecchio aveva imposto lo stop a 51 mezzi su 67. Già a novembre il Tar si era pronunciato a favore dell'amministrazione comunale.

Il Tar ieri ha addotto nuove motivazioni per confermare la legittimità dei provvedimenti del Comune, adottati “a tutela dell’incolumità di cittadini e turisti”.

In particolare, il Tribunale amministrativo regionale ha ritenuto che l’adeguamento rispetto alla polizza assicurativa non fosse motivazione sufficiente per accogliere il ricorso, poiché i provvedimenti del Comune si basavano anche sulla mancata produzione del documento di omologazione necessario per i controlli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risciò, il Tar dà di nuovo ragione al Comune: ok allo stop

FirenzeToday è in caricamento