rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca

Liceo Machiavelli-Capponi al gelo, Fratini (Città Metropolitana): “Intervenuti subito, caldaia nuova e massimo impegno”

La replica del consigliere della Città Metropolitana delegato all’edilizia scolastica dopo la denuncia di studenti e genitori: “In due anni investiamo tre milioni, se la ditta incaricata non lavora bene prenderemo provvedimenti”

“Un'esagerazione”, rispetto a una problematica di cui la Città Metropolitana si sta occupando. Così Massimo Fratini, consigliere della Città Metropolitana, in quota Pd, delegato all'edilizia scolastica (delle scuole superiori, che ricadono sotto la competenza della Metrocittà) replica all'articolo di FirenzeToday pubblicato ieri e che ha suscitato un vero e proprio polverone.

“La ditta incaricata della manutenzione ha chiamato la ditta costruttrice, che è intervenuta subito. I tecnici hanno lavorato durante la notte tra venerdì e sabato e poi lo stesso sabato fino alle 14, dicendo che la caldaia ore è a posto”, dice Fratini.

Ma veniamo all'accaduto. Ieri, sabato 28 gennaio, i ragazzi – e c'era anche chi si sveglia alle sei perché arriva da Montelupo o Lastra a Signa, cosa che ha fatto arrabbiare ancora di più i genitori -, sono stati fatti andare via alle nove, dopo nemmeno un'ora di lezione: una circolare elettronica arrivata sui telefoni ai genitori segnalava il non funzionamento dell'impianto di riscaldamento.

Molti genitori hanno denunciato l'accaduto, esasperati da quello che, come testimoniano anche gli stessi studenti, non sarebbe stato affatto un singolo episodio, ma una costante.

In classe con 10 gradi

“Il problema del riscaldamento che non funziona e del conseguente freddo nelle aule, con temperature che arrivano anche a 10 gradi, va avanti da anni e si verifica di continuo, senza mai essere stato risolto”, asseriscono tutti i genitori intervistati.

Un genitore ha fatto arrivare la foto scattata in classe dalla figlia martedì scorso, 24 gennaio: il rilevatore di temperatura segna 13 gradi. Ma genitori e studenti assicurano che spesso la colonnina di mercurio scende anche di più. “Una volta è arrivata a toccare, durante una lezione, 9.9 gradi. E' una situazione palesemente illegale”, testimonia un alunno di una quarta, 17enne.

“Se c'era un problema, potevano evitare di far arrivare i ragazzi a scuola. Peraltro quando chiedo di far uscire mia figlia prima la 'spunta elettronica' (una sorta di autorizzazione via telefono per i minorenni, ndr) non l'accettano mai”, lamenta Fabiana, madre di un'alunna al secondo anno, tra le più arrabbiate.

"Dispiaciuti, ma intervento immediato e sempre massimo impegno"

“Ovviamente siamo molto dispiaciuti per il disagio, ma, ripeto, l'intervento è stato immediato e l'impegno per affrontare ogni problematica che emerge, come quella del riscaldamento, è costante e massimo da sempre”, replica Fratini.

“La caldaia è nuovissima e ha molta potenza, all'inizio può dare alcuni problemi. Ha meno di due anni ed è ancora in garanzia. Sono entrambe nuove, quella alla sede di piazza Frescobaldi e quella di via Renuccini. Poi voglio dire che la manutenzione non la fa la Città Metropolitana, ma una ditta incaricata dopo bando pubblico. Ovviamente se non è in grado di garantire un buon servizio prenderemo provvedimenti”, prosegue il consigliere.

Tre milioni di euro d'investimenti

“La scuola Machiavelli-Capponi è quella sulla quale investiamo di più. In due anni stiamo spendendo ben tre milioni di euro e stiamo mettendo anche il nuovo ascensore. Io, da parte mia, mi confronto continuamente con tutti e sono al lavoro per risolvere ogni criticità e anche in questo caso abbiamo fatto il massimo”, aggiunge ancora Fratini, che assicura, inoltre, che domani mattina, lunedì, torneranno i tecnici a verificare il funzionamento della caldaia.

Le ragazze e i razzi della scuola hanno già pubblicato un video su Instagram, dove in oltre tre minuti denunciano la situazione di freddo perenne. Qualcuno pare abbia colto la palla al balzo per proporre un'occupazione, anche se probabilmente sarà scongiurata. “Ovvio che lunedì alla riaccensione, dopo un giorno di stop, potrà essere un po' freddo. Poi però speriamo che funzioni tutto al meglio”, conclude Fratini. È quello che si augurano tutti.

La denuncia: "Aule con gradi, e non è un caso isolato"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo Machiavelli-Capponi al gelo, Fratini (Città Metropolitana): “Intervenuti subito, caldaia nuova e massimo impegno”

FirenzeToday è in caricamento