rotate-mobile
Cronaca

Rifiuti, Alia: "Sconti per la raccolta differenziata" 

Via con 200mila utenze porta a porta. Poi nel 2024 i bidoni smart

Investimenti per oltre un miliardo e l'asticella della raccolta differenziata alzata al 74,5%. "E potremmo arrivare fino all'80%", si spinge in una previsione ottimistica l'amministratore delegato di Alia, Alberto Irace, presentando l'atteso piano industriale della società che coprirà un decennio, dal 2022 al 2031. "Oggi sulla differenziata siamo al 67,4%", già oltre i paletti fissati dall'Europa per il 2035 (65%). L'obiettivo è di arrivare quasi al 75% nel 2031. E per il traguardo Irace punta forte anche sul supporto e sui comportamenti virtuosi dei cittadini. "Rappresentano il nostro primo impianto di selezione dei rifiuti", dice anche il presidente della partecipata, Nicola Ciolini, che gestisce il ciclo dei rifiuti a Firenze, Prato e Pistoia.

Se Alia quindi chiede uno sforzo ai cittadini, parallelamente gli utenti potranno puntare allo sconto (su base trimestrale) in bolletta: "Fino al 30% sulla tariffa variabile", assicura Irace, pensando ai comportamenti più virtuosi. Tradotto, una riduzione della tariffa di circa 28 milioni (-6%), stima Alia pensando al sistema a regime. Dal 2023, infatti, verrà introdotta la tariffazione puntuale. "E non si tratterà di una sperimentazione, visto che la cosa riguarderà già 200.000 utenze servite dal porta a porta", assicura Irace.


L'idea è nota: far pagare per quel che veramente viene prodotto e conferito nei bidoni. Il come lo fissa il nuovo piano industriale, per l'appunto. Partenza, come detto, nel 2023 con il porta a porta. Poi, dal 2024, l'operazione sarà allargata anche ai cosiddetti 'bidoni intelligenti', digitali, capaci non solo di riconoscere l'utente attraverso la chiavetta (ma ci sarà anche un'app), di valutare il corretto conferimento, ma anche di pesare i rifiuti. Ma è su questo passaggio, quello del peso, che la sperimentazione è in corso. Per questo Alia, un po' per completare la sostituzione dei vecchi cassonetti con quelli smart, e un po' per finire la sperimentazione, si è presa un altro anno e mezzo di tempo. Ma la strada è comunque segnata, tanto che Alia lancerà un'app che interagirà con gli utenti informandoli sul livello di sconto raggiunto. (Agenzia Dire)  

Rifiuti: il piano industriale fino al 2031

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, Alia: "Sconti per la raccolta differenziata" 

FirenzeToday è in caricamento