rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Firenzuola

Rifiuti, i sindaci mugellani contro Rossi: "Non vogliamo la discarica"

Il governatore si è detto contrario all'ampliamento di Case Passerini

"Ribadiamo la contrarietà del territorio all’ampliamento della discarica di Firenzuola, senza un confronto con il territorio interessato. Enti, livelli istituzionali in varie dichiarazioni hanno rimesso in discussione scelte, impianti previsti e approvati nell’attuale piano di ambito regionale sui rifiuti. Uno è il termovalorizzatore, elemento che nel piano è definito come elemento di chiusura del ciclo di gestione dei rifiuti. E noi ancora lo consideriamo strategico. Non meno di tre giorni fa il presidente della Regione ha confermato la sua contrarietà all’impianto, indicando la priorità politica nell’incremento e miglioramento della raccolta differenziata". E' quanto scritto in una nota dai sindaci dell'Unione dei Comuni del Mugello.

Nel prossimo consiglio regionale sarà in discussione l'ampliamento della discarica di Firenzuola, ma tutti i sindaci (di vari partiti politici) sono contrari. "Se la priorità politica è aumentare la raccolta differenziata - fanno sapere - la previsione di un ampliamento dell’impianto nel comune di Firenzuola, a maggior ragione, ha ancora senso di esistere? E' ancora strategica?  Il consiglio regionale si riunirà prossimamente e affronterà anche la discussione sul progetto di ampliamento della discarica. Noi diciamo: si torni indietro; si sospenda quantomeno qualsiasi decisione in merito, fino alla definizione della strategia complessiva sulla gestione dei rifiuti, in un nuovo piano di ambito".

Il passo indietro definitivo del governatore della Toscana Enrico Rossi in merito all'ampliamento dell'inceneritore, futuro termovalizzatore, di Case Passerini fa tremare i polsi a diversi.

A parere degli amministratori mugellani abbandonare il progetto sarebbe anche dannoso per le tasche dei cittadini. "Senza questo impianto, già adesso, - scrivono - i cittadini pagano alti costi di conferimento per l'indifferenziata. Dopo, i cittadini pagherebbero bollette ancor più salate, anche le penali dovute alla mancata costruzione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, i sindaci mugellani contro Rossi: "Non vogliamo la discarica"

FirenzeToday è in caricamento