Musei civici riaperti: 300 visitatori il primo giorno

Ottocento gli utenti delle biblioteche, 60 all’archivio storico

Il 2 giugno, anticipazione dell’apertura dei primi tre musei civici dopo la pandemia, sono state circa 300 le persone che hanno visitato Palazzo Vecchio, il museo Novecento e il museo Bardini. Di queste, una ventina hanno acquistato la Card del fiorentino che permette con 10 euro l’ingresso illimitato in tutti i musei civici per un anno.

Anche le biblioteche e l’archivio storico hanno riaperto, seppure parzialmente, dalla scorsa settimana.

Dal 26 al 29 maggio sono stati 800 gli utenti che sono andati in una delle 5 biblioteche riaperte finora, una per quartiere: Oblate, Luzi, Villa Bandini, Bibliotecanova e Buonarroti. Le biblioteche sono aperte per cinque ore al giorno con servizio di solo prestito e accessi contingentati. Famiglie con bambini e adulti di mezza età i frequentatori più assidui. In prestito sono stati presi molti libri per bambini, gialli, novità e dvd.

L’archivio storico di via dell’Oriuolo ha riaperto al pubblico al momento solo per le visure edilizie e con numeri di accesso limitati: nei primi cinque giorni di apertura ha accolto una sessantina di persone mentre altre 150 si sono prenotate per un appuntamento via mail. I numeri sono stati resi noti dall'amministrazione comunale.

“Questi numeri – dichiara l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi – ci dicono che la voglia e l’interesse per la cultura non si sono arrestati e non appena riaperti gli spazi visitatori e cittadini hanno subito dimostrato la volontà di riappropriarsene. La riapertura degli spazi e dei servizi culturali rappresenta un ritorno graduale alla serena vita urbana di cittadini, famiglie e studenti fiorentini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Musei, biblioteche ed archivio – continua Sacchi – sono completamente sicuri dal punto di vista sanitario per utenti e dipendenti e non vediamo l’ora, compatibilmente con le risorse di bilancio, di riaprirli integralmente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

  • Coronavirus: sfondata quota 1.000 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento