Rari Nantes è salva: al via la riqualificazione della riva sinistra dell'Arno

Nuova vita per la sede della storica società sportiva

Dopo sei anni di agonia la sede della Rari Nantes, storica società di nuoto e canottaggio, è salva. Si è concluso il percorso con la Regione Toscana e l’Autorità di Bacino sul progetto presentato dal Comune di Firenze per la riqualificazione della riva sinistra dell’Arno. Lo fa sapere il Comune di Firenze in una nota. 

La sede della storica società sportiva fiorentina era a rischio demolizione da anni. Comune e Regione hanno lavorato fianco a fianco per trovare una soluzione.

Gli enti hanno espresso parere favorevole, in corso di formalizzazione. Il progetto garantisce le due funzioni sportive di interesse pubblico ‘storicizzate’ nell’area: nuoto e canoa, strettamente connesse con il fiume. Per la realizzazione dei lavori è previsto un impegno complessivo 2,6 milioni di euro; per il 2019 è stato stanziato un milione di euro sul primo lotto.

preliminare presentato dal Comune prevede infatti l'adeguamento e la sostituzione parziale degli immobili oggi esistenti. L'intervento arriva dopo le modifiche introdotte nel 2016 alla legge regionale del 2012. Prevista la demolizione e parziale ricostruzione della ex sala pizzeria; la demolizione delle scale esterne di collegamento con il livello del fiume; la ristrutturazione ai fini sportivi dell'intera palazzina, dell'ex centro anziani e dello spogliatoio bambini; il mantenimento e la manutenzione delle gradinate. Per i locali in uso alla Rari Nantes Florentia: il mantenimento e la manutenzione della palazzina spogliatoi, della piscina e delle terrazze fondate su pali; la demolizione e ricostruzione dei locali uffici e bar sopra il livello terrazza; la demolizione della copertura della piscina e sostituzione con copertura telescopica in alluminio e vetro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' stata una lunga lotta per salvare questi simboli dello sport e della storia di Firenze - ha detto il sindaco Nardella - Ci siamo impegnati perché il percorso si concludesse positivamente, nel rispetto delle regole e della sicurezza, e ora possiamo gioire. Ringrazio la consigliera Elisabetta Meucci e l'assessore Andrea Vannucci per l'impegno e il lavoro svolto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Archeologia: scoperto gigantesco santuario dedicato ad Apollo

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento