rotate-mobile
Cronaca

Rapine in villa, anziano preso a pugni nella notte, residenti vorrebbero un'arma per difendersi

A Cerreto guidi cresce la paura: i malviventi cercano insistemente la cassaforte che però non c'è

Cerreto Guidi, 24 ore dopo una rapina in villa a Poggio Tempesti, i banditi tornano in azione.  A farne le spese un anziano di 88 anni, "legato al suo letto e picchiato dai malviventi, che se ne sono andati con un bottino di poche centinaia di euro" come riporta Il Tirreno

“Gallo” così è soprannominato l'anziano nella zona, vive da solo in una villetta in  a Lazzeretto, alla periferia del paese andando verso Lamporecchio.
Stava dormendo nel pieno della notte quando tre rapinatori a volto scoperto e forse anche armati sono penetrati all’interno dell'abitazione. Legato mani e piedi al letto, hanno iniziato a minacciare e picchiare l'uomo affinchè indicasse una cassaforte inesistente. 
Lo hanno lasciato gonfio di botte sul letto. Il 118 è arrivato sollecitato dai vicini che hanno udito i lamenti dell'anziano trasportato al San Giuseppe di Empoli, dove si trova tuttora ricoverato. 

 Gli inquirenti indagano sulla banda delle villette e le analogie non mancherebbero:tre componenti in cerca di una cassaforte, con ogni mezzo. La paura è tanta tra gli abitanti della zona, e nel virgolettato del quotidiano toscano qualche residente confessa ai cronisti "Ci vorrebbe un'arma per difendersi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine in villa, anziano preso a pugni nella notte, residenti vorrebbero un'arma per difendersi

FirenzeToday è in caricamento