Terrore in Via Aretina: due rapine in strada 

Uno degli aggrediti ha riportato una prognosi di dieci giorni 

Ieri sera due rapine lungo Via Aretina. La prima, intorno alle 22, ai danni di un 29enne marocchino che è stato affrontato da due soggetti che l'hanno ferito con una bottigliata alla testa, atterrandolo. Una volta sull'asfalto, è stato derubato di cellulare, portafogli, bicicletta e persino del cappellino. L'uomo è stato accompagnato in ospedale per una vistosa ferita alla nuca con fuoriuscita di sangue. Dieci i giorni di prognosi per lui.

Dopo poco un episodio analogo si è verificato nel sottopassaggio del Gignoro. Vittima ancora un cittadino marocchino che ha poi raccontato di esser stato aggredito da due nordafricani, dalle descrizioni entrambi di origine tunisina, che l'hanno assalito con calci e pugni per portargli via la catenina d'oro, il portafogli e un iPod. Provvidenziale l'intervento di alcuni passanti che hanno interrotto la rapina. Sul posto è intervenuta la polizia che sta cercando di risalire ai due, descritti come due soggetti tra i 25 e 30 anni. L'ipotesi prevalente è che i soggetti siano gli stessi.

Terrore in canonica
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: stop ai voli, rinvio per le discoteche

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Mick Jagger si trasferisce in Toscana: "E' innamorato, forse rimane"

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento