rotate-mobile
Cronaca

Finge di cadere in bici per compiere scippi e rapine: fermato seriale

Indagini dei carabinieri degli Uffizi

Nella giornata di ieri i carabinieri della stazione Uffizi hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di un trentasettenne albanese indagato per i reati di rapina e furto con strappo. L’uomo è infatti ritenuto l’autore di molteplici episodi commessi nel comune di Firenze.

L’indagato era solito avvicinarsi alle proprie vittime a bordo della sua bicicletta facendo finta di perdere l’equilibrio e, con la scusa di aggrapparsi ai malcapitati per non cadere a terra, riusciva con mosse fulminee a strappare loro di dosso oggetti come collanine in oro e portafogli. A tal proposito, fra il 28 e il 30 agosto scorso sono almeno tre gli episodi di tal genere contestati all’indagato.

L’uomo è anche indagato per aver commesso, sempre a fine agosto, una rapina ai danni di una anziana. Quest'ultima, rientrando presso la propria abitazione, si sarebbe imbattuta nell’indagato che, una volta impeditole di chiudere il portone, le avrebbe sferrato un pugno al viso così da asportarle una collanina in oro. A seguito dei vari fatti reato, i militari dell’Arma hanno avviato le indagini che, in poco tempo, hanno portato all’identificazione del presunto autore. Determinanti le immagini del circuito di videosorveglianza comunale e le informazioni raccolte dalle vittime. L’arrestato si trova ora presso la casa circondariale di Sollicciano. 

Rapine: prima applicazione del decreto Caivano
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finge di cadere in bici per compiere scippi e rapine: fermato seriale

FirenzeToday è in caricamento