Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Seguito fino a casa e aggredito nel garage: rapina da incubo sotto gli occhi della telecamera

La squadra mobile ha arrestato gli autori del colpo

 

Lo hanno seguito a bordo di uno scooter sui viali e, quando è entrato nel garage di casa, lo hanno aggredito per rubargli l'orologio da 2.500 euro.

La vittima, un pistoiese residente a Firenze, se l'è cavata con tanta paura e qualche escoriazione. I rapinatori invece sono stati arrestati dagli agenti della squadra mobile fiorentina diretta da Nino De Santis. Sono due trasfertisti napoletani di 29 e 36 anni, già noti alla polizia.

A tradirli, le impronte sui biglietti autostradali vidimati al casello di Scandicci, mentre a bordo di un furgone (al cui interno c'era lo scooter utilizzato per la rapina, avvenuta dieci mesi fa) riprendevano la strada per la Campania.

Le perquisizioni effettuate a Napoli presso le abitazioni dei rapinatori, hanno consentito agli agenti di ritrovare anche i vestiti indossati dagli autori del colpo, ripresi dai sistema di videosorveglianza a Firenze.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento