Rapina del rolex da 23mila euro a Coverciano: fermati trasfertisti 

Tutti provenienti dal rione Sanità. Gli agenti della squadra mobile fermano l'ultimo soggetto, ritenuto l'esecutore materiale del colpo 

I due esecutori materiali

La squadra mobile di Firenze chiude il cerchio sulla rapina verificatasi il 3 ottobre 2018 a Coverciano ai danni di un ultrasettantenne. Vittima, quest'ultima, a cui sarebbero rimaste profonde ferite al polso per la violenza con cui gli fu strappato un orologio extralusso, un Rolex Yacht Master 40, del valore 23mila euro.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, la batteria operativa sarebbe stata composta da un 34enne di Napoli, D.R., e A.R. Quest'ultimo già arrestato lo scorso anno per un altro tentativo di furto avvenuto ai danni di una donna a cui si voleva portar via un Rolex (valore 4 mila euro) mentre parcheggiava davanti a un supermercato di Via Masaccio (FI). Arresto del 46enne che era stato preceduto da un altro. Quello del soggetto considerato il trasportatore del trio, G.A., che è stato dimostrato durante le indagini aver portato lo scooter - utilizzato nel colpo del 3 ottobre - da Napoli a Firenze a bordo di un furgone Fiat modello Ducato a lui stesso intestato. Il 39enne, fermato dagli uomini della sezione criminalità diffusa – diretta dal vice questore aggiunto Antonio Nori – fu subito sottoposto a fermo in quanto i riscontri delle telecamere ripresero il furgone in Piazza Indipendenza a pochi minuti dal colpo di Via Saba. Nei filmati si vede chiaramente il duo di rolexari di ritorno dal furto che utilizzano il furgone come camerino per cambiarsi gli abiti per non essere riconosciuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante gli accertamenti, quegli stessi abiti sono stati trovati nella disponibilità di A.R. e di colui considerato l'autore materiale del colpo. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere del 34ennne è stata eseguita il 9 luglio scorso con la collaborazione della squadra mobile partenopea. Infatti il trio di trasfertisti sarebbe proveniente dalla medesima zona di Napoli: il rione Sanità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Archeologia: scoperto gigantesco santuario dedicato ad Apollo

  • Campi Bisenzio: nuovo casello autostradale 

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento