rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza del Duomo

Violenta rapina al Duomo: preso a calci e pugni, fermato gruppo di giovanissimi

La vittima è un giovane turista francese. Ha riportato varie contusioni

Nella notte di venerdì scorso il nucleo operativo dei carabinieri di Firenze ha proceduto al fermo di un 18enne di nazionalità albanese e alla denuncia di un suo connazionale 17enne, gravemente indiziati di rapina aggravata in concorso ai danni di un turista francese 18enne.

Secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dalla procura di Firenze, alle 4:30 circa del mattino del giorno precedente, giovedì 4 agosto, in piazza del Duomo, avvicinatisi con un pretesto i due, in concorso con altri due complici, avrebbero repentinamente circondato la vittima, aggredendola "con calci e pugni di efferata violenza" al capo e su altre parti vitali del corpo.

Impossessatisi del suo iPhone, di una carta di debito e di 200 euro contanti, si sarebbero poi dileguati a piedi per le vie del centro, lasciando a terra inerme il ragazzo, per il quale sono risultate necessarie cure mediche a seguito delle severe contusioni riportate in tutto il corpo.  

Le ricerche degli altri due complici sono proseguite incessantemente sino a ieri notte, quando i carabinieri del nucleo operativo li hanno sorpresi mentre si aggiravano nelle vie del centro.

I due giovani, un 25enne di nazionalità rumena ed un 18enne di nazionalità albanese, sono stati dunque fermati in esecuzione di un provvedimento nel frattempo disposto dal sostituto procuratore Ester Nocera.

Il minore denunciato è stato collocato presso una locale struttura di accoglienza. I tre maggiorenni fermati, già noti alle forze dell'ordine, sono stati invece stati portati nel carcere di Sollicciano.

Rapina in centro: arrestato 16enne

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta rapina al Duomo: preso a calci e pugni, fermato gruppo di giovanissimi

FirenzeToday è in caricamento