Sesto Fiorentino, rapina banca con maschera di carnevale

Un uomo armato di pistola ha rapinato la filiale della BNL di via Lucchese. Sul caso indagano i carabinieri di Signa

Maschera

Rapina questa mattina, intorno alle 11, nella filiale della banca BNL di via Lucchese a Sesto Fiorentino. Un uomo, con il volto coperto da una maschera di carnevale, e armato di pistola (presumibilmente giocattolo), è entrato all’interno dell’istituto di credito dirigendosi verso i cassieri. Qui li ha minacciati, all’interno erano presenti solo dipendenti della banca, facendosi consegnare 200 euro in contanti. Poi si è allontanato a bordo di un maxi-scooter. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Signa, diretti dal tenente Claudia Mesina, che stanno visionando i filmati delle telecamere di sicurezza per risalire all’identità del malvivente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: le regole per negozi, supermercati e centri commerciali 

  • I migliori locali low cost d'Italia, cinque sono a Firenze. Ecco dove mangiare bene e spendere poco

  • Ristoranti, due locali di Firenze nella classifica dei migliori ristoranti di lusso

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento