Cronaca

Immobili fantasma, la provincia di Firenze al secondo posto

Legambiente stila la classifica degli immobili fantasma in Toscana, sono oltre 123mila. La provincia di Firenze segue quella di Arezzo con 16.944

Se Firenze nell’ambito dell’edilizia segue la via del Volumi Zero, arrivano notizie poco rincuoranti dai controlli catastali. A Festambiente, manifestazione in corso a Ripescia, Legambiente ha portato con sé l’elaborato dei dati dell’Agenzia del Territorio. I numeri sarebbero allarmanti:  oltre 123mila immobili fantasma, non dichiarati al catasto o con modifiche mai denunciate.  
La scoperta è stata possibile grazie ad un nuovo processo di foto identificazione con cui l’Agenzia del Territorio avrebbe scoperto  i 123.165 fabbricati mancanti dalla mappe catastali.

Nella non meritoria classifica al primo posto c’è la Provincia di Arezzo con 22.085 immobili fantasma seguita al secondo posto da quella di Firenze con 16.944, in fundo quella di Prato la più virtuosa. Al momento non si sa se ci possano essere interessi dietro a questo tipo di costruzione, e se siano state costruite solo per non pagare le tasse oppure si possano scoprire fabbricati abusivi.
Complessivamente, scrive l’agenzia Asca,  secondo uno studio di Legambiente nel 2010 si è consumato il 5,6 % del suolo regionale pari a circa 1.300 kmq. Tra i dati sui permessi di costruire concessi tra il 1995 ed il 2006 spicca quello per le nuove edificazioni residenziali con oltre 15 milioni di metri quadrati su un totale di quasi 33 milioni di metri quadrati concessi tra ampliamenti e nuove costruzioni''.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immobili fantasma, la provincia di Firenze al secondo posto
FirenzeToday è in caricamento