menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"In piazza per Luca": torna la protesta dei ristoratori

Lunedì 31 alle 10 sotto la sede della Regione per ricordare il collega scomparso

"Il 22 agosto sia la giornata nazionale del ristoratore". E' la proposta dell'associazione "Ristoratori Toscana" che lunedì promuove un'iniziativa di protesta in piazza del Duomo. Dalle 10 appuntamento sotto la sede della Regione Toscana per ricordare il collega scomparso proprio lo scorso 22 agosto e per denunciare l'insufficienza di aiuti per il settore della ristorazione.

“Ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni - spiega Pasquale Naccari, portavoce del gruppo Ristoratori Toscana -, da mesi denunciamo le difficoltà che ci ritroviamo a vivere tutti quotidianamente. Fino ad oggi nessuno ci ha ascoltati. Nessun aiuto è arrivato, se non il fondo perduto e solo per un mese, anche se i giorni di chiusura sono stati molti di più. E non siamo i soli a non aver avuto sostegni: tutto il commercio, ambulanti, tassisti, partite Iva”.

“Chiediamo di indebitarci da marzo – prosegue Naccari – e non ci viene concesso il credito, nonostante la maggior parte delle aziende sia solida e sana. Chiediamo interventi sul credito e sulle locazioni, tema completamente trascurato che oggi è diventato la spada di Damocle di ogni proprietario che sta decidendo, nella maggioranza dei casi, o di non riaprire o di chiudere definitivamente”.

Al termine del sit-in i Ristoratori Toscana annunceranno le prossime iniziative a tutela della categoria e di tutti gli imprenditori che si sentono abbandonati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 18 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Arte: i tesori di Firenze

    Museo della Misericordia: custode di storia e arte

  • social

    Volterra sarà la Città toscana della cultura 2022

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento