menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manifestazione 'anonima' in piazza Signoria, Nardella: “In caso di violenza tolleranza zero”

Riunito il Comitato per l'ordine e la sicurezza, attenzione alta in prefettura: “Chi adotta comportamenti contrari alla legge sarà identificato e denunciato”

“Tolleranza zero verso qualunque forma di violenza". Sono parole del sindaco di Firenze Dario Nardella, preoccupato per una manifestazione di protesta contro l'ultimo Dpcm annunciata per domani sera in piazza Signoria. Una protesta annunciata con un volantino che gira sul web e sulle chat, ma dove non compare alcuna 'firma'. Né è stata data alcuna comunicazione alla prefettura.

"Ho chiesto a prefetto a questore tolleranza zero. Allo stesso tempo di evitare che si possano tenere manifestazioni chiaramente illegali. Firenze è una città aperta e democratica ma è sempre schierata dalla parte delle legalità e della non violenza. Piazza della Signoria è un luogo delicatissimo per la presenza di opere d'arte ma ciò che più preoccupa e che ritengo inaccettabile è che questa manifestazione non sia stata comunicata alle autorità preposte, non sia stata autorizzata e soprattutto sia promossa da soggetti che deliberatamente mantengono l'anonimato. Azioni del genere sono inaccettabili. Protestare democraticamente è un diritto, farlo in modo illegale non va consentito", ha detto ieri il sindaco al Tgr Rai della Toscana.

Proprio ieri si è riunito il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Laura Lega, dove ovviamente è stato affrontato anche il tema della manifestazione di domani. E dalla prefettura arrivano indicazioni di massima attenzione, non solo per domani ma per le diverse manifestazioni e proteste che si terranno nei prossimi giorni, in un disagio sociale ed economico che sta crescendo, non solo a Firenze ma in tutta Italia.

Nel comunicato uscito dalla prefettura si legge che vista “la delicata situazione economica in atto è stata ribadita la piena disponibilità da parte delle Istituzioni all’ascolto dei bisogni della collettività, ed in particolare delle categorie più vulnerabili, per un confronto costruttivo che scongiuri che il disagio socio-economico si trasformi in occasioni di tensione sociale”, ma si chiede anche il rispetto della legalità e delle particolari regole sanitarie dovute all'emergenza coronavirus.

“I soggetti che adotteranno comportamenti contrari alla legge e ai valori democratici verranno identificati e deferiti all’autorità giurisdizionale”, si conclude il testo.

Preoccupazione per la manifestazione di domani sera è stata espressa anche dai sindacati di polizia Silp Cgil e Uil Polizia Firenze, che esprimono “forte preoccupazione” e invitano a considerare l'opportunità prima di partecipare alla protesta di domani “per una modalità di appello simile a quella utilizzata nei giorni scorsi per Roma, Milano, Napoli, i toni perentori di un messaggio tipicamente estremista che lascia intendere il passaggio all’azione, l’anonimato degli organizzatori, tutti elementi già riscontrati nelle manifestazioni degli ultimi giorni sfociate in atti di vandalismo e di violenza contro le forze dell’ordine”.

Il volantino anonimo che sul web annuncia la protesta

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Aerei: caccia in volo sopra Firenze / VIDEO

  • Cronaca

    Gioberti: mega party, in 67 dentro casa

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento