menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sit - in dei Forconi alla Fortezza da Basso: arriva il corteo in centro

Un corteo da Piazza Indipendenza si muoverà verso piazza Stazione ed altre vie del centro storico fiorentino

“Ribellarsi è un dovere” questo è lo slogan che il 'coordinamento fiorentino per la rivoluzione', che dal 9 dicembre è in sit-in alla Fortezza da Basso, ha adottato per protestare contro il governo.

“Questa manifestazione – spiega Paola Celli amministratrice del coordinamento gigliato – prende il nome dal movimento nato qualche anno fa dagli agricoltori siciliani che nel frattempo hanno lavorato e organizzato questa manifestazione. A loro si sono uniti, parallelamente anche il popolo italiano, appoggiando le motivazioni dei forconi e protestando contro un governo che ha distrutto l’Italia”.

Il presidio alla Fortezza durerà fino a venerdì 13 dicembre sebbene dopo continuerà con altre iniziative. Domani mattina alle 8,30 da Piazza Indipendenza partirà un corteo per tutto il centro “per ribadire il no a questa politica, a questo governo”. Il corteo da Piazza Indipendenza si muoverà verso piazza Stazione per poi animare anche altre vie del centro storico.

Un movimento quello fiorentino come ci spiega Paola Celli che abbraccia tutte le categorie professionali, dall’ingegnere all’impiegato. Tutti i ceti sociali, benestanti e non. E tutte le fasce di età: dallo studente al pensionato. Non mancano mamme preoccupate per il futuro dei loro figli e imprenditori che non sanno come potrà andare a finire la loro attività.

"Hanno voluto distruggere l’Italia – continua Paola Celli -. Il solito gruppetto di persone ha venduto il Paese alle banche. E’ un sistema sbagliato e noi non ci stiamo più”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 12 aprile 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento