Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Borgo Allegri: scoperta casa a luci rosse dopo un esposto dei residenti

Sequestrato un appartamento adibito a casa d'appuntamenti nel centro di Firenze. Al momento sono tre le persone indagate per favoreggiamento della prostituzione

Ieri gli uomini del Commissariato di San Giovanni hanno proceduto al sequestro preventivo di un appartamento in Borgo Allegri 58 adibito a “casa d’appuntamenti”.
L’operazione è scattata a seguito di un esposto presentato la mattina stessa dai residenti della palazzina, i quali hanno riferito agli uomini del Dr. Giuseppe Solimene che da diversi mesi, al piano terra dell’immobile, veniva svolta attività di prostituzione. Quando nel pomeriggio i poliziotti sono entrati nello stabile per le prime verifiche, hanno sorpreso nell’abitazione segnalata una cittadina cinese di 37 anni.

La donna, in Italia irregolare, ha subito ammesso di prostituirsi nell’appartamento e che l’attività, come già noto agli inquirenti, veniva pubblicizzata su quotidiani e siti web. Nell’appartamento la polizia ha sequestrato alcuni telefoni cellulari utilizzati per gestire gli appuntamenti. Al momento del controllo non erano presenti sul posto né i proprietari di casa, una coppia di italiani, né la legittima affittuaria, un’altra cittadina cinese.

Dai verbali delle ultime riunioni condominiali risulta che i titolari dell’abitazione erano stati avvisati del problema e in più occasioni diffidati a prendere i provvedimenti del caso. Insieme all’intestataria del contratto di locazione, rischiano ora un’incriminazione per favoreggiamento della prostituzione e dell’immigrazione clandestina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo Allegri: scoperta casa a luci rosse dopo un esposto dei residenti

FirenzeToday è in caricamento