rotate-mobile
Cronaca

Nuovo stadio Artemio Franchi: presentato il progetto vincitore / LE IMMAGINI

I lavori dovranno concludersi entro il 2026

Il progetto vincitore del concorso internazionale per il restyling dello stadio Artemio Franchi e la riqualificazione dell'area del quartiere di Campo di Marte è firmato dall'architetto David Hirsch, dello studio Arup Italia, di Milano.

Il nome è stato svelato durante la cerimonia ad hoc nel salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio (foto sopra) ed è stato scelto da una giuria internazionale tra 8 finalisti (31 i progetti inizialmente presentati).

Il nuovo impianto, per la cui ristrutturazione andranno 95 milioni stanziati dal Pnrr (su un bando da 190 milioni di spesa massima prevista), dovrà avere una capienza di almeno 40mila posti. Il progetto prevede una copertura rettangolare sopra le tribune storiche, mentre gli spalti saranno più vicini al campo.

Nello spazio tra le vecchie e le nuove curve (più vicine al rettangolo di gioco) sorgeranno un museo e un auditorium.

Il progetto prevede anche la riqualificazione di tutto il quartiere di Campo di Marte. Tra le altre cose, sono previsti 5mila metri quadri di funzione commerciale (negozi), 5mila metri quadri di turistico ricettivo (albergo) e 5mila di direzionale (uffici). Dove ora sono i campi del Cerreti e il centro sportivo della Fiorentina nascerà un grande parco, come si vede in un'immagine del rendering dall'alto, mentre viale Paoli dovrebbe diventare pedonale.

Quanto alla sostenibilità ambientale, la nuova copertura dello stadio consentirà di produrre energia rinnovabile grazie a pannelli fotovoltaici.

Quello presentato è comunque un progetto preliminare. Entro 60 giorni dovrà ora essere presentato il progetto esecutivo, poi si dipaneranno tutti gli altri passaggi per arrivare all'affidamento dei lavori.

I lavori devono partire entro il 2023 e, per non perdere i fondi del Pnrr, chiudersi entro il 2026. Gli otto progetti arrivati alla fase finale saranno esposti nel cortile di Michelozzo a Palazzo Vecchio da domani, martedì 8 marzo, e saranno visibili gratuitamente da tutti negli orari di apertura del Palazzo.

Il progetto "per il nuovo Franchi - spiega Filippo Minora, senior architect di Arup Italia -, è fatto sostanzialmente dalla copertura, per consentire a tutti i tifosi di stare sotto al tetto, ed è uno degli elementi più visibile, semplice ed elegante. L'altro è un sistema di tribune nuove che vanno a inscriversi in quelle storiche che sono patrimonio da tutelare, e portano i posti a sedere più vicino al campo rispetto alla configurazione attuale con le curve molto lontane. Porteremo i tifosi vicino al campo e creeremo nuovi posti sui lati maratona e tribuna d'onore che saranno caratterizzate dai posti premium".

La Fiorentina dovrebbe poter continuare a giocare al Franchi durante i lavori di riqualificazione. "Il progetto ambisce a ridurre l’impatto sulle stagioni calcistiche nella fase di cantiere consentendo la continuità delle partite per tutta la durata dei lavori", si legge infatti nella scheda tecnica del progetto vincitore.

Nardella: "Progetto elegante e sobrio"

“Sono tante le persone da ringraziare - ha detto il sindaco Dario Nardella al termine della serata -. La giuria internazionale, di livello altissimo e indiscutibile e il ministero dei Beni culturali con il quale abbiamo ottenuto il finanziamento che ci permetterà di realizzare il nuovo stadio che dovrà rispettare i tempi stabiliti dall’Europa. I lavori dovranno iniziare entro il 2023 e finire nel 2026. Ringrazio la Fiorentina che ha avuto pazienza e si è dimostrata disponibile: ci metteremo subito al lavoro con loro per vedere i dettagli del progetto. E ringrazio tutte le Istituzioni che ci hanno sostenuto, perché non saremmo arrivati fino a qui senza lo spirito di squadra: penso alla Fondazione CR Firenze, a Intesa San Paolo, alla Figc e al Coni. Tutti i progetti erano belli, il vincitore è un progetto che ha l’eleganza e la sobrietà tipiche della città di Firenze: non è né troppo né troppo poco, è attento all’ambiente e alla sostenibilità e tiene conto anche della fattibilità. Inoltre, valorizza la storia dell’architettura di Nervi e ha trovato allo stesso tempo una buona soluzione nel configurare gli spazi utilizzabili. Sarà uno stadio che potrà essere utilizzato tutti i giorni”.

FOTO - Nuovo stadio Franchi, ecco il progetto vincitore

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo stadio Artemio Franchi: presentato il progetto vincitore / LE IMMAGINI

FirenzeToday è in caricamento