menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Galilei-Meucci, in 5 anni il nuovo polo: "Sarà tra i più innovativi in Europa" / LE IMMAGINI

Investiti oltre 40 milioni, accoglierà 2.400 studenti: "Nuova idea di scuola, saranno i ragazzi a spostarsi per ottimizzare gli spazi"

E' stato presentato ieri dal sindaco della città metropolitana di Firenze Dario Nardella il progetto per la realizzazione del nuovo polo scolastico Meucci Galilei, nel quartiere 4, assieme ai dirigenti scolastici dei due istituti Maresca e Giorni, al sindaco di Scandicci Sandro Fallani, il presidente del quartiere 4 Mirko Dormentoni e al consigliere della metrocittà delegato all'edilizia scolastica Massimo Fratini.

Il nuovo polo scolastico di Firenze riguarderà oltre 2.400 alunni. L’investimento previsto è di 42 milioni di euro, che diventano 50 tenendo conto delle opere propedeutiche. "I nuovi edifici scolastici seguiranno il principio di efficienza energetica e di sostenibilità", assicura il sindaco.

La riorganizzazione degli spazi, progettata dalla direzione edilizia della Metrocittà, prevede un ampliamento del plesso in direzione sud su una porzione di terreno compresa tra via di Scandicci e via del Ronco Corto (che allo stato attuale risulta interclusa tra l’edificio esistente di via di Scandicci e di via Guardavia, gli edifici scolastici esistenti e il Cimitero di Soffiano, configurandosi quindi come un’enclave di area agricola). Nel nuovo polo, il numero degli studenti passerà dagli attuali 2.148 a 2.400, con un aumento di circa il 10%.

Previsti tra le altre cose due palestre, campo da basket, pista d'atletica, laboratori vari, spazi di coworking, biblioteca, auditorium, officina meccanica. La superfice totale dei nuovi spazi che costituiranno il polo arriveranno a coprire circa 4 ettari (ora sono 2,8), dei quali la metà circa (1,9 ettari) destinati al verde.

Il nuovo polo potrà essere cantierizzato nel dicembre 2021. Poi 5 anni di lavori circa, per una consegna definitiva del nuovo polo scolastico nel 2026. "Questo progetto è fra i più innovativi su scala europea ed è concepito con le caratteristiche n-zeb (zero energy building), sulla base di una nuova idea delle scuole: sono gli studenti che si spostano in rapporto ai docenti e alle materie, ottimizzando al massimo gli spazi", sottolineano i due sindaci.

Per il finanziamento dell'opera è stata siglata un'intesa tra metrocittà e cassa depositi e prestiti nel 2019.

"Entro 5 anni - commenta Nardella -, verrà realizzato un campus innovativo, attento all’ambiente, con nuove sedi per le scuole, biblioteche, palestre, laboratori e spazi all’aperto dedicati allo sport. In un momento delicato per il mondo della scuola, Firenze investe nel futuro dei suoi giovani con un progetto ambizioso da oltre 40 milioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 12 aprile 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento