Mercafir: come sarà il nuovo mercato ortofrutticolo / FOTO

Con lo spostamento da Novoli a Castello si libererà l'area destinata al nuovo stadio della Fiorentina, sul quale resta un punto interrogativo

Il rendering di come dovrebbe diventare il nuovo mercato ortofrutticolo a Castello

E' stato presentato questa mattina a Palazzo Vecchio il progetto preliminare del nuovo mercato ortofrutticolo, che sorgerà a Castello, a nord-est dell'attuale pista dell'aeroporto di Peretola.

L'intervento riguarda una superficie utile lorda di oltre 65mila metri quadri, di cui 28mila con destinazione industriale-artigianale, 30mila mercato ortofrutticolo, 3mila commerciale e 4mila direzionale privato, su un'area complessiva di circa 16 ettari (l'attuale Mercafir a Castello occupa invece un'area ci 27 ettari). L'investimento totale è di circa 70 milioni di euro.

“Il nuovo mercato avrà tra i suoi punti di forza l’apertura alla città”, dichiara il sindaco Dario Narella, illustrando il rendering assieme agli assessori all'urbanistica Giovanni Bettarini e alle partecipate Lorenzo Perra e al presidente di Mercafir Giacomo Lucibello.

Previsto l'ampliamento del ‘Mercato delle opportunità’, già oggi aperto ai cittadini tutti i martedì e venerdì per l’acquisto di frutta e verdura a prezzi convenienti.

Saranno poi allestiti spazi didattici, laboratori e orti destinati a un progetto di educazione alimentare per i più piccoli e al sostegno delle start-up del settore agroalimentare del territorio.

“La nuova struttura sarà pensata per le diverse funzioni e integrata nella città attraverso una rete di infrastrutture interconnesse: rete stradale e linea tramviaria con fermata dedicata, interconnessione delle zone pubbliche e di quelle specialistiche, aree a scopo didattico per orti e rinaturalizzazione del canale esistente”, spiega Lucibello.

Ad oggi vengono movimentate alla Mercafir tra le 180mila e le 200mila tonnellate di merci, con circa 70-90 grossi tir in entrata al giorno e 150/200 furgoni di dimensioni più piccole in uscita, quelli che riforniscono i negozi della città e la filiera della ristorazione. “Traffico che si sposterà (almeno quello in entrata, ndr), liberando il quartiere di Rifredi”, dice Nardella.

“La nuova Mercafir si farà a prescindere dalla realizzazione della nuova pista dell'aeroporto”, precisa il sindaco. Perché l'ampliamento di Peretola è ancora in forse: venerdì 7 dicembre è convocata a Roma la Conferenza dei Servizi.

Ancora incerta resta anche la realizzazione del nuovo stadio della Fiorentina, che dovrebbe sorgere proprio nell'area occupata dall'attuale Mercafir.

Secondo l'ultima proroga concessa dal Comune alla società viola, quest'ultima dovrebbe consegnare il progetto definitivo entro il 31 dicembre prossimo. Ma nessuno pensa ormai più che tale data sia rispettata, nonostante l' “ottimismo e la fiducia” espressi anche questa mattina da Nardella.

A marzo dello scorso anno Nardella e Della Valle annunciavano la possibilità di giocare nel nuovo impianto già a partire dalla stagione 2021-'22. Ora c'è chi parla del 2024.

“Termineremo il nuovo mercato ortofrutticolo a Castello entro il 2021”, assicura Lucibello, con partenza prevista dei lavori tra il 2019 e l'inizio del 2020. Poi in teoria l'area di Novoli sarà liberata. Ma sul se e quando ci arriverà il nuovo stadio adesso nessuno si sbilancia.

“Oggi - conclude Nardella -, mettiamo un altro tassello nella ridefinizione di tutto il quadrante nord ovest di Firenze. La Mercafir del futuro sarà un polo tecnologico avanzatissimo, il più importante del centro Italia”. Di altre questioni si riparlerà più in là.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento