Cronaca

Prevenzione Hiv: test gratuiti

Test gratuiti, gazebo informativi. Firenze nella rete della città impegnate nel contrasto all'Hiv. Vannucci: “Non abbassare la guardia su questo tema”

Test gratuiti per l'Hiv nelle università grazie all’European Testing Week, la firma del protocollo Fast track cities, che mette nero su bianco obiettivi ambiziosi e azioni concrete per raggiungerli, i 30 anni di Casa Vittoria, struttura destinata anche a persone affette da Aids in situazioni di disagio sociale e abitativo e, infine, uno spettacolo teatrale sul tema. Firenze è in prima linea nella prevenzione e nel contrasto all’HIV: si avvicina il 1 dicembre, giornata mondiale contro l’AIDS, e il Comune presenta tutte le iniziative.

“È una battaglia per il benessere dei nostri cittadini - ha detto l’assessore a welfare Andrea Vannucci -. Non bisogna abbassare la guardia perché anche se la fase emergenziale è passata, l’Aids, che ha vissuto momenti di grandissima attenzione da un punto di vista mediatico e sociale tanti anni fa, esiste ancora. Adesso, però, il tema tende ad essere un po’ sottovalutato tra l’opinione pubblica“.

“Firenze è terza città italiana dopo Milano e Bergamo, con la firma del protocollo Fast track cities si appresta a intraprendere un percorso che si pone obiettivi precisi di controllo della diffusione dell’HIV, cura delle persone infette e abbattimento del contagio. - ha detto Maria Grazia Monti, presidente commissione Politiche sociali -. Un progetto che dà garanzia di servizi rapidi con percorsi definiti, che va nel solco di un impegno importante sul fronte del contrasto all’HIV in cui Firenze è da tempo protagonista”.

“L’Azienda USL Toscana Centro, segue circa 2000 sieropositivi tramite i 4 reparti di malattie infettive (Firenze, Empoli, Prato, Pistoia) e il Centro di Malattie Sessualmente Trasmesse della Clinica Dermatologica presso il presidio Piero Palagi. - ha illustrato Massimo Di Pietro, direttore Dipartimento Malattie Infettive -. Oltre che nei presidi ospedalieri le malattie infettive hanno ambulatori diffusi nei distretti, operano nelle case circondariali di Firenze Prato e Pistoia, hanno percorsi specifici per la rapida presa in carico con vari servizi aziendali e no, quali ad esempio i laboratori di analisi, i SERD, i centri di accoglienza e le associazioni di volontariato che eseguono presso le loro sedi i test rapidi per la diagnosi di sieropositività. I centri clinici offrono la possibilità di effettuare il test in modo anonimo e gratuito, di ricevere informazione, di accedere alle profilassi con farmaci antivirali da assumere il prima possibile dopo un rapporto a rischio (PPE, profilassi post esposizione) o, in casi particolari, addirittura assumendolo prima".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione Hiv: test gratuiti

FirenzeToday è in caricamento