rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024

Protestano medici e infermieri: "Basta con le aggressioni" / VIDEO

Presidio davanti all'ingresso di Careggi. Il presidente dell'Ordine dei medici: "Tanti casi non vengono denunciati"

Più di 2500 infortuni sul lavoro causati da violenze, aggressioni e minacce. Sono quelli registrati ogni anno, da 5 anni a questa parte, da parte dell'Inail nei confronti del personale sanitario nazionale. Per protestare e cercare di porre attenzione al problema, gli operatori sanitari si sono riuniti in presidio davanti all'ospedale di Careggi.

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

"Siamo qua perché la situazione non è più tollerabile - spiega Alessandro Giorgetti, segretario Fp Cgil Firenze - manca il personale e questo si ripercuote poi su pazienti e familiari che, esasperati a causa anche di attese lunghissime, si scagliano in modo verbale e fisico contro il personale sanitario". 

Le numerose aggressioni, che per il 75 per cento colpiscono donne, sarebbero sottostimate. “Molti, troppi, casi - sottolinea Pietro Dattolo, presidente dell'Ordine dei medici di Firenze - non vengono nemmeno più denunciati, tanta è la frequenza del fenomeno e l’assuefazione che purtroppo ha generato".

Nei volantini diffusi durante il presidio, i lavoratori insieme a nuove assunzioni hanno chiesto maggior sicurezza con protocolli di intervento tra aziende sanitarie e forze dell'ordine, di rafforzare la presenza di guardie giurate, dare agli operatori apparecchi per chiamate di aiuto, aumentare i sistemi di sorveglianza e dare formazione al personale per tecniche di de-escalation.

"La situazione a Firenze è come nel resto d'Italia e della Toscana coi pronti soccorso che sono presi d'assalto - commenta Simona Ricci, delegato Rsu Fp Cgil di Careggi - vivere la quotidianità è drammatico vista la carenza di personale. Poco personale significa stress e questo si ripercuote poi sul servizio comportando poi reazioni fuori controllo di pazienti e familiari. Non possiamo essere messi in queste condizioni. Ci vogliono assunzioni".

Video popolari

Protestano medici e infermieri: "Basta con le aggressioni" / VIDEO

FirenzeToday è in caricamento