rotate-mobile
Cronaca

La presidente della Corte d'Appello di Firenze nominata dal Csm presidente aggiunto in Cassazione

Per la prima volta una donna raggiunge un ruolo apicale nella Suprema Corte

La presidente della Corte di Appello di Firenze Margherita Cassano è stata nominata presidente aggiunto della Cassazione dal Consiglio Superiore della Magistratura.

La maggioranza è stata raggiunta con la sola astensione del consigliere della Lega Stefano Cavanna. Cassano, 64 anni di cui 40 di servizio in magistratura, è la prima donna a raggiungere funzioni apicali della Suprema Corte.

"Magistrato di grande valore e competenza. È stato un onore averla avuta nella nostra città prima come sostituto procuratore e poi come presidente della Corte d'Appello". Così il sindaco di Firenze Dario Nardella commenta all'agenzia Dire la nomina di Margherita Cassano.

"Alla procura di Firenze la ricordiamo magistrato impegnata a fondo nelle questioni relative alle tossicodipendenze, poi alla Direzione distrettuale antimafia con il coordinamento del compianto procuratore Piero Luigi Vigna - aggiunge il sindaco -.  Un lavoro importante che in tutti quegli anni l'ha vista condurre le prime inchieste sui grandi traffici di stupefacenti, anche a livello internazionale, e sulle infiltrazioni in Toscana della criminalità organizzata. Senza dimenticare il prezioso lavoro in tema di tirocinio e formazione professionale dei magistrati".

Cassano, conclude Nardella, "ha speso una vita intera a presidio della legalità. Non abbiamo dubbi che saprà affrontare con la consueta professionalità, imparzialità e senso delle istituzioni questo nuovo, importante lavoro". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La presidente della Corte d'Appello di Firenze nominata dal Csm presidente aggiunto in Cassazione

FirenzeToday è in caricamento