rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Poste: dopo i postini entrano in sciopero gli sportellisti

I portalettere già in sciopero degli straordinari fino al 25 maggio: "Manca personale, e più sicurezza su infortuni e rapine"

Dopo lo sciopero degli straordinari dei portalettere in tutta la Toscana, dal 2 al 25 maggio, anche gli sportellisti entrano in stato di agitazione. Per loro lo sciopero degli straordinari, in tutta la regione, scatterà dal 20 al 25 maggio.

I lavoratori protestano "contro la carenza strutturale di personale, il mancato rispetto degli accordi relativi all'organizzazione del lavoro, la totale inadempienza da parte dell'azienda di quel minimo di garanzie per i lavoratori degli sportelli postali che sempre di più sono sottoposti alla minaccia di rapine", spiegano i sindacati.

"L'azienda conosce i problemi, ma resta sorda alle nostre richieste - dicono Renzo Nardi, Uilposte, e Graziano Benedetti, Slc-Cgil -. Se entro il 25 maggio non avremo risposte soddisfacenti, siamo pronti ad andare avanti con l'azione di sciopero".

Uil e Cgil chiedono, tra le altre cose, l'adeguamento degli organici degli uffici postali, applicando le graduatorie esistenti per il passaggio allo sportello e conversioni dei part time in full time, l'applicazione dell'accordo regionale sulle ferie, la tutela dei lavoratori in caso di banconote false ("mancano strumenti adeguati per la rilevazione"), più prevenzione su infortuni e rapine negli uffici postali, monitoraggio delle condizioni climatiche negli Uffici, prima che arrivi il grande caldo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste: dopo i postini entrano in sciopero gli sportellisti

FirenzeToday è in caricamento