menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pronto Soccorso di Ponte a Niccheri, Asl: "Livelli altissimi di sicurezza in ottica Covid"

Le precisazioni della Asl sul nuovo pronto soccorso

L'azienda sanitaria Usl Toscana Centro ha emesso una nota ufficiale - "Nuovo Pronto Soccorso di Ponte a Niccheri, livelli altissimi di sicurezza in ottica Covid. Percorsi separati fra pazienti con o senza sintomi sospetti" - in cui interviene in merito al nostro articolo sull'ospedale ripolese. 

"E’ assolutamente infondata la notizia relativa a quanto apparso rispetto a una presunta “nessuna divisione tra pazienti Covid e no Covid” sulla testata di Firenze Today relativamente al nuovo Pronto Soccorso di Ponte a Niccheri - si legge nella nota -. La struttura di emergenza urgenza sanitaria dell’ospedale Santa Maria Annunziata è assolutamente adeguata a far fronte a situazioni come quelle che si sono presentate durante la pandemia da Covid 19. Per l’Azienda sanitaria la sicurezza dei pazienti e degli operatori è sempre al primo posto anche e soprattutto in questa fase di gestione della pandemia".

"All'interno della bussola di ingresso del nuovo Pronto Soccorso di Ponte a Niccheri - prosegue la nota - è stata realizzata la postazione di pre-triage per identificare i pazienti con sintomi sospetti i quali dal pre-triage accedono all’area “bolla Covid” con un percorso dedicato. In area “bolla Covid” è stato creato uno spazio dotato di un impianto specifico che garantisce costantemente una pressione negativa rispetto agli ambienti circostanti, munita di sistemi di controllo visivo in continuo della depressione presente nell'ambiente".

"L'area è interamente protetta e filtrata dagli altri ambienti attraverso "air lock" in ingresso ed in uscita, al fine di garantire le massime condizioni di sicurezza per gli operatori - conclude la nota -. Quanto ai pazienti senza sintomi sospetti, vengono indirizzati al percorso pulito al quale si accede attraverso la camera calda".

La redazione di Firenzetoday.it precisa di essere perfettamente al corrente della ben nota divisione del nuovo pronto soccorso di Ponte a Niccheri in due aree distinte, una in cui accedono pazienti che presentano sintomatologie da Covid19 o positive al virus e un'altra dove si accede dalla 'camera calda', che risulta essere il pronto soccorso per pazienti senza alcuna sintomatologia riconducibile al Covid19.

Allo stesso modo, la redazione di Firenzetoday.it non dubita del fatto che per la stessa azienda sanitaria, la sicurezza dei pazienti e degli operatori sia sempre al primo posto, anche e soprattutto in questa fase di gestione della pandemia.

Quanto però rilasciato nella nota stampa nella serata di giovedì 26 novembre, non fa alcun riferimento nè fornisce risposta alla problematica sollevata dall'articolo da noi pubblicato, in cui si rileva il passaggio degli operatori sanitari dell'ospedale di Ponte a Niccheri che lavorano nell'area destinata a pazienti covid - come si può ben vedere dal vestiario dell'operatore ritratto in foto -, adiacente al 'percorso pulito' del pronto soccorso, ovvero dove possono accedere i pazienti senza sintomatologia da Coronavirus.

Ponte a Niccheri: le divisioni nel pronto soccorso
    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento