Ponte Bailey, Marcheschi : "Promesse mancate, dopo il voto fanno come vogliono"

Il consigliere regionale di Fratelli d'Italia contro Palazzo Vecchio dopo le indiscrezioni sul permanere della struttura sul Mugnone

Come rivelato ieri da FirenzeToday, con ogni probabilità il ponte Bailey sul Mugnone, installato nel dicembre 2014 e in teoria provvisorio, resterà al suo posto per almeno altri tre anni. Dopodiché, al posto del Bailey potrebbe arrivare un nuovo ponte permanente (qui i dettagli dei fatti).

Dopo la diffusione della notizia il consigliere regionale di Fratelli d'Italia Paolo Marcheschi attacca frontalmente Palazzo Vecchio.

"Lo avevamo denunciato con una manifestazione che, alcuni giorni fa, facemmo proprio sul ponte Bailey, chiamati dai cittadini di via Leone X. Ma, oltre ai costi esorbitanti per il solo affitto, la giunta comunale continua a non rispettare le promesse fatte ai residenti. Hanno preso i voti e adesso fanno come vogliono", scrive Marcheschi in una nota, firmata anche dalla neo-eletta consigliera del Quartiere 5 Angela Sirello.

"Il ponte non solo non verrà rimosso per almeno 3 anni, ma non è ancora sicuro se realmente verrà rimosso. Puro interesse - concludono Marcheschi e Sirelli -, in barba alle richieste dei cittadini". Da Palazzo Vecchio per il momento non sono arrivate smentite o precisazioni sulla notizia pubblicata ieri.

Il ponte Bailey resta altri tre anni, poi si pensa ad uno permanente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 27 novembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento