menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pontassieve: sequestrato il denaro all'impiegata "infedele"

I fondi erano stati spostati dai conti di una cooperativa sociale

Nella giornata di ieri i carabinieri di Pontassieve, nell’ambito del prosieguo delle indagini conseguenti alla denuncia dello scorso marzo nei confronti di una 61enne del luogo per furto in danno della Cooperativa Sociale fiorentina presso cui lavorava, hanno eseguito due decreti di sequestro preventivo emessi dagli uffici giudiziari interessati nei confronti dell’indagata per un importo pari a circa 22.500 euro, equivalente alla somma asportata alla onlus.

Il denaro, in piccola parte giacente sul conto corrente e per il resto investito in polizze assicurative e fondi obbligazionari, è stato “congelato” in attesa della definizione del procedimento penale per furto a carico della donna che, delegata alla gestione dei flussi economici ed in particolare al pagamento degli stipendi, aveva effettuato nel tempo una serie di bonifici maggiorati sul proprio conto corrente, sottraendo la citata cifra.

L’ammanco era stato scoperto in sede di revisione dei bilanci, inducendo così i dirigenti della cooperativa a rivolgersi all’Arma. Nel frattempo per la donna è scattato anche il licenziamento immediato, per giusta causa, da parte della Cooperativa, attiva nel campo del supporto alle disabilità. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento