Polizia: Okar va in pensione e trova subito una nuova casa

Il cane antidroga della Questura è stato adottato dalla famiglia di sempre: la sua conduttrice poliziotta

Okar e il suo conducente

Okar, uno dei cani antidroga della Questura di Firenze, è andato in pensione e ha trovato subito una nuova casa. Lavorava a Firenze da diversi mesi e per anni era stato operativo alla Questura di Milano. Il pastore tedesco, dal bellissimo manto nero, è stato protagonista di numerose operazioni che hanno portato al sequestro anche di ingenti quantitativi di stupefacente.

Ora, dopo il meritato congedo, sarà proprio Giorgia, la sua conduttrice di sempre, che se ne prenderà cura, prendendo a casa con sé il suo amico e compagno a quattro zampe. Okar non resterà mai solo: ad aspettarlo nella sua nuova abitazione troverà anche una vecchia guardia della polizia di stato di nome Yuma, un’altra canina poliziotta in pensione e anch’essa da tempo affidata alle amorevoli cure e attenzioni di Giorgia.

Il lavoro encomiabile delle unità cinofile antidroga della polizia di stato costituisce da sempre una risorsa fondamentale nella lotta e contrasto allo spaccio degli stupefacenti.

Solo ieri, durante un’esercitazione al Parco delle Cascine, l’infallibile fiuto di questi animali - è proprio il caso di dire amici dell’uomo - ha permesso di scovare mezzo chilo di stupefacente, tra hashish e marijuana, nascosto tra la vegetazione.


 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • I mercatini di gennaio a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

Torna su
FirenzeToday è in caricamento