Piazza Santa Croce: polemica sulla kermesse di Mtv, gli Rtl Award 2012

Il sindaco di Firenze ha confermato che lo spettacolo di Mtv si terrà in maggio, la consigliera Ornella De Zordo critica: "Firenze non ha bisogno di questo"

Piazza Santa Croce anche senza musica si fa oltremodo sentire. Sebbene il tribunale abbia accolto in novembre il ricorso di residenti e commercianti sostenuto anche dal rettore della stessa basilica, padre Antonio di Marcantonio, il sindaco Renzi ha confermato come il Trl Awards 2012 si terrà in maggio. Lo scorso anno la manifestazione di Mtv vide la piazza gremita di 20mila persone.

RICORSO -  Il ricorso fu presentato a causa dello sforamento dei volumi audio di altre manifestazioni che nel 2011 superarono i limiti autorizzati, configurandosi come "potenzialmente lesive del diritto alla salute". Il giudice nella sentenza ammetteva la natura pubblica di Santa Croce ribadendo come il Comune possa utilizzarla secondo la sua non censurabile discrezionalità. Il tutto a beneficio di cittadini e visitatori. Con una prescrizione tuttavia, che "non sia lesivo di beni quali il diritto alla salute". In sostanza abbassare toni e volumi se questi valicano le “barriere del suono”.

Polemiche a non finire, lunghe un anno, snodate tra le pagine dei giornali ed i verdetti dei tribunali. Renzi però tira dritto, come ha avuto modo di sottolineare ieri mattina: "A maggio il Trl Awards 2012 di Mtv si terrà a Firenze proprio in piazza Santa Croce, come lo scorso anno". Dritto sì, senza tuttavia far orecchie da mercante. Infatti subito dopo ha aggiunto: "I giudici non hanno vietato al Comune di fare eventi nella piazza, hanno solo fissato delle regole, e noi le rispetteremo. Come dire: chi guida la macchina è tenuto a rispettare il semaforo rosso. Tutto qui".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma tra fare e non fare c’è chi apre una terza via. La consigliera comunale di PerUnaltracittà, Ornella De Zordo: “Firenze non ha bisogno di questo. Eppure sembra che chi la governa oggi sia vittima di un'ansia spasmodica che lo porta a riempire i luoghi più celebri per ottenere quello che viene definito "un ritorno d'immagine". Immagine che peraltro la città ha già ben consolidata nel mondo intero, e per ottime ed evidenti motivazioni storico-culturali. Invece di rincorrerne altre fasulle, vediamo piuttosto di curarle bene queste motivazioni, prendendosi cura del nostro prezioso patrimonio artistico e culturale: è per quello che da tutto il mondo la gente viene a visitare la nostra città”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento